Politica Ultime Notizie

Bolzano. PRU via Alto Adige, dallo Stato 18 milioni di Euro per le infrastrutture pubbliche

4 Dicembre 2017

author:

Bolzano. PRU via Alto Adige, dallo Stato 18 milioni di Euro per le infrastrutture pubbliche

Parchegghi: novità in arrivo.  

Nel pomeriggio di lunedì, 4 dicembre il sindaco di Bolzano ha ricevuto come di consueto i giornalisti in municipio per illustrare le principali decisioni prese dall’esecutivo cittadino nella sua seduta della mattina. Come comunicato da Renzo Caramaschi, la Giunta nella sua seduta del 4 dicembre ha autorizzato la stipula di una convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla base della Legge nr. 208 (28/12/2015) recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” che ha istituito un programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia e per la cui realizzazione è stato costituito un apposito fondo. Il Comune di Bolzano ha partecipato al relativo bando per accedere a tale fondo e ottenere un finanziamento per le opere infrastrutturali previste dal PRU di via Alto Adige e zone limitrofe (costruzione nuova stazione autobus, riqualificazione infrastrutture viarie in via Garibaldi, via Renon, via Alto Adige, nuova galleria sotto via Alto Adige, ecc.). Nell’agosto del 2016 il Comune capoluogo ha inoltrato istanza di partecipazione al bando e nel successivo mese di dicembre è stata comunicata la graduatoria del programma straordinario di interventi con la Città di Bolzano ammessa ad un contributo di 18 milioni di Euro. In queste ore la convocazione da parte del Consiglio dei Ministri a Roma per la sottoscrizione della convenzione che, come ha chiarito il primo cittadino del capoluogo, avverrà già nei prossimi giorni con ogni probabilità, in forma digitale.
“Si tratta -ha detto il Sindaco Caramaschi- di un contributo importante rispetto a quanto il Comune spenderà per la sistemazione infrastrutturale per il PRU di via Alto Adige. Su circa 29-30 milioni di investimento di fondi pubblici previsti (gli altri 100 li metterà la società che ha promosso il PRU), con questo contributo dello Stato, scenderemo ad una spesa di circa 12 milioni di Euro. Un bel risparmio dunque.”

Nella medesima seduta la Giunta ha nominato il direttore generale del Comune Andrea Zeppa responsabile unico del procedimento (RUP) per la valutazione e negoziazione della proposta di partenariato pubblico-privato avanzata dalla società Alperia Spa per la realizzazione e gestione di un progetto di smart city riguardante la pubblica illuminazione, il teleriscaldamento di edifici comunali, la fibra ottica, la modalità elettrica e la sensoristica. Il Comune dovrà in primis valutare la fattibilità della proposta sia rispetto alle linee programmatiche di governo e alla sua capacità di soddisfarne gli obiettivi strategici, che attraverso l’esame del valore del piano economico e finanziario.

Inoltre, ha ricordato il sindaco, è stato autorizzato il perfezionamento dell’acquisto di uno stabile in zona industriale a Bolzano sud (via Comini 16) da destinare, dopo lavori di adeguamento della struttura, al servizio di accoglienza per senza tetto “Emergenza Freddo” con un centinaio di posti a disposizione ed a magazzino comunale. Spesa prevista: poco più di 2 milioni di Euro.

Il sistema di controllo degli accessi e gestione degli incassi attualmente installato nei parcheggi pubblici gestiti dalla SEAB, “Bolzano Centro” di via Mayr Nusser, “Tribunale” e “Palasport” di via Resia risale agli anni ’90 e risulta obsoleto. Una situazione di emergenza aggravata dall’impossibilità di reperire, ad esempio, eventuali pezzi di ricambio sul mercato perché ormai fuori produzione. Di qui la decisione della Giunta di approvare un progetto di rinnovo del sistema di controllo accessi per una spesa complessiva di 1,181 milioni di Euro e di affidare a SEAB la realizzazione di tali lavori.

In foto: la Giunta comunale di Bolzano    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *