Politica Ultime Notizie

Bolzano. Doppio passaporto italo-austriaco, problemi politici e giudici, il monito di Kohl

5 Dicembre 2017

author:

Bolzano. Doppio passaporto italo-austriaco, problemi politici e giudici, il monito di Kohl

Dopo il monito dell’ex presidente del Parlamento austriaco Andreas Kohl arrivano le osservazioni giuridiche del professore all’Università di Innsbruck. Un grosso problema la sua realizzazione secondo Andreas Kohl, profondo conoscitore del Sudtirolo per aver vissuto molto tempo a Vipiteno e punto di riferimento dell’SVP a Vienna. In un intervento sul quotidiano di Innsbruck Tageszeitung di alcuni giorni fa dettagliava un elenco di ragioni per cui la doppia cittadinanza sarebbe difficile, se non impossibile da gestire. Oltre alla modifica della Costituzione austriaca, sarebbe necessaria anche la disdetta da parte austriaca della Convenzione del Consiglio europeo. L’aspetto politico poi riguardante i rapporti dell’Austria con l’Italia ne risulterebbe pregiudicato. “La concessione del doppio passaporto rischia di dividere la società sudtirolese e di mettere in pericolo la convivenza – osserva l’ex presidente.
Sia il criterio storico che quello linguistico comporterebbero una lunga serie di quesiti giuridici, aggiunge ora il professore dell’università di Innsbruck.
I criteri storici della discendenza – “echeggiano l’ Ahnenpass (l’albero genealogico dei nazisti, ndr.)”, spiega all’agenzia Apa il politologo Günther Pallaver mentre l’appartenenza al gruppo linguistico tedesco “è un dichiarazione puramente soggettiva”. “Anche italiani, cittadini Ue e profughi potrebbero dichiararsi di madrelingua tedesca e rivendicare così la cittadinanza austriaca“, aggiunge Pallaver. Secondo il politologo, Roma “non sarebbe entusiasta” per quanto riguarda il doppio passaporto. “L’Austria dovrà scegliere, se concedere la cittadinanza ai sudtirolesi, oppure se puntare sui rapporti di buon vicinato con l’Italia.”

In foto, Andrea Kohl, ex presidente austriaco

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *