Politica Ultime Notizie

Bolzano. Caramaschi, il piano d’intervento per il servizio di sgombero neve del Comune è scattato regolarmente

11 Dicembre 2017

author:

Bolzano. Caramaschi, il piano d’intervento per il servizio di sgombero neve del Comune è scattato regolarmente

Lunedì. 11 dicembre il primo cittadino del capoluogo altoatesino, Renzo Caramaschi, come di consueto, ha ricevuto i giornalisti. Il Sindaco ha esordito parlando della nevicata che ha interessato il capoluogo e delle difficoltà nella circolazione stradale in particolare per quanto riguarda il servizio di trasporto pubblico che, soprattutto nella mattinata di lunedì 11 dicembre, ha subito ritardi creando forti disagi agli utenti. “Ho chiesto una relazione scritta alla SASA per capire come mai non abbiano deciso di anticipare il montaggio delle catene sui mezzi in circolazione a fronte di previsioni meteo che indicavano precipitazioni nevose in arrivo.  In ogni caso il piano d’intervento per il servizio di sgombero neve del Comune è scattato regolarmente. Tutti i mezzi spargisale a nostra disposizione sono entrati in funzione alle 20.00 di ieri sino alle 24.00 e poi nuovamente dalle 4 di stamattina hanno ripreso a circolare fin quando è stato possibile farlo. I mezzi sgombraneve sono entrati a loro volta in azione dalle prime luci dell’alba. Al lavoro 160 persone per ripulire strade, marciapiedi, luoghi pubblici, mentre ricordo, tocca ai privati proprietari provvedere alla pulizia dei marciapiedi antistanti le rispettive proprietà: abitazioni, negozi, esercizi pubblici. Ho notato anch’io che molti non hanno provveduto. Il servizio di trasporto pubblico, ripeto, forse è stato un po’ carente e preso alla sprovvista nel non prevedere il montaggio delle catene, nonostante le previsioni. Ricordo che le situazioni meteo possono modificarsi nel corso della giornata e pertanto è necessario predisporre dei piani di intervento flessibili, anche in relazione alla necessità di montare le catene. Quando le lame sgombraneve sono regolarmente entrate in funzione alle 4.30 del mattino, a quell’ora le precipitazioni erano debolissime: la previsione dava intensificazioni nella mattinata. L’intensificazione c’è stata tra le 6.30 e le 7.  Gli autobus che sarebbero dovuti entrare in servizio per coprire le ore di maggior afflusso degli utenti, sarebbero dovuti uscire con le catene già montate. In una situazione di incertezza meglio adottare una strategia conservativa, facendo uscire i mezzi con le catene e provvedendo poi a toglierle quando la situazione fosse rientrata nella normalità. Certo una situazione di emergenza quella odierna che, lo dico non per consolarci, ha portato anche la A22 a chiudere per un certo tempo l’autostrada e sotto Laives ci sono stati grossi disagi e difficoltà anche sulla SS12, la principale arteria stradale della nostra provincia. In ogni caso mi scuso con i cittadini per i disagi che hanno dovuto sopportare”.

La Giunta nella sua ultima seduta ha approvato il nuovo testo dello statuto della società “Funivia del Colle” di cui il Comune di Bolzano detiene l’intera proprietà. La delibera passerà ora al vaglio del Consiglio comunale, così come la revisione straordinaria delle società partecipate del Comune. In base alla normativa vigente, le amministrazioni pubbliche non possono costituire società aventi per oggetto attività di produzione di beni o di servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprietà finalità istituzionali. La Giunta stamane ha deciso di mantenere le partecipazioni di Alperia, Banca Popolare Etica , Alto Adige Riscossioni, Autostrada del Brennero, Consorzio dei Comuni, Eco-Center, Fiera Bolzano, Funivia del Colle, Sasa, Seab e Unifarm in quanto produttrici di beni e servizi d’interesse generale strettamente necessarie al perseguimento dei fini istituzionali dell’ente.

Nell’ambito degli interventi di ristrutturazione ed ampliamento dell’ospedale di Bolzano, la Giunta ha approvato il progetto definitivo di realizzazione  della pista ciclabile in via Merano nel tratto compreso tra via Druso e via Böhler per una spesa di  5,147 milioni di Euro. Inoltre, è stata anche approvata  la relazione unica del responsabile del procedimento per la gara di affidamento dei servizi di progettazione, direzione lavori, coordinamento sicurezza per la realizzazione di una scuola materna in viale Druso (415.000 Euro).

In foto: il municipio di Bolzano

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *