Arte Ultime Notizie

Nuova mostra temporanea al Museo Mercantile di Bolzano

16 Novembre 2017

author:

Nuova mostra temporanea al Museo Mercantile di Bolzano

“I mercanti, l’imperatore e gli artisti” – Nuova mostra temporanea al Museo Mercantile di Bolzano

Questa sera nel Salone d’onore del Palazzo Mercantile è stata inaugurata la nuova mostra temporanea “I mercanti, l’imperatore e gli artisti. Una storia bolzanina del tardo Settecento”. È stato presentato al pubblico anche il Quaderno 8 della collana del museo, che accompagna la mostra e approfondisce una vicenda storica che lasciò un segno sullo sviluppo economico, sociale e artistico della città di Bolzano.

Il Settecento fu per tutta l’Europa un secolo cruciale: il diffondersi delle nuove idee illuministiche portò a delineare nuovi equilibri all’interno delle nazioni. Anche la monarchia asburgica, con Maria Teresa prima e Giuseppe II poi, mise in atto riforme in diversi ambiti, cercando di affermare un nuovo concetto di stato, più forte e centralizzato. Uno dei provvedimenti più urgenti da adottare fu quello riguardante la politica doganale. Bolzano doveva la sua fortuna alle quattro fiere annuali e i mercanti erano preoccupati che l’inasprimento dei dazi, previsto nell’ordinamento del 1780, potesse portare gli operatori che giungevano da luoghi lontani ad abbandonare i tradizionali collegamenti attraverso il Tirolo e a non partecipare alle fiere bolzanine. Il Magistrato mercantile – portavoce degli interessi dei mercanti – intervenne in maniera incisiva per convincere l’imperatore a ritirare il provvedimento. Giuseppe II, dopo anni di riunioni, contatti, relazioni e promemoria, si convinse delle motivazioni dei mercanti e nel 1783 abolì la tariffa. Fu un importante risultato politico per la città di Bolzano e per il Magistrato, che non lesinò nel commissionare opere d’arte per ringraziare l’imperatore e i personaggi politici intervenuti nella questione.

Esposti in mostra ci sono importanti documenti originali, incisioni e ritratti che raccontano questa storia. Il fulcro dell’esposizione sono i tre dipinti allegorici realizzati tra il 1780 e il 1783 dall’artista Carl Henrici, pittore prediletto dalla borghesia bolzanina, che tradusse in arte, in maniera originale e puntuale questa storia tutta bolzanina, sottolineando le ripercussioni che le nuove tariffe avevano per l’arte e per gli artisti.

Sono presenti in mostra anche un prezioso disco da bersaglio e – affiancati alle opere settecentesche –alcuni dipinti di Albert Stolz, che agli inizi del Novecento, con le sue scene di genere, ravvivò la memoria del glorioso passato del Magistrato Mercantile e dei tempi d’oro delle fiere bolzanine.

“Desidero ringraziare tutti i prestatori pubblici e i collezionisti privati che hanno messo a disposizione preziosi dipinti e documenti originali, nonché i membri del comitato scientifico Andrea Bonoldi e Hanns-Paul Ties; Leo Andergassen per il suo contributo alla pubblicazione, e anche Elisabetta Carnielli, referente del Museo Mercantile che ha seguito il progetto della mostra e del catalogo”, dichiara il Presidente della Camera di commercio di Bolzano, Michl Ebner.

La mostra è aperta al pubblico da venerdì, 17 novembre 2017, fino a fine ottobre 2018 al Museo Mercantile in via Portici 39 a Bolzano, da lunedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30. Aperture straordinarie sono previste nei fine settimana dell’avvento e l’8 dicembre con orario continuato dalle 10.00 alle 16.00.

Foto/c-Camera di Commercio di Bolzano

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *