Sport Ultime Notizie

Il Salisburgo la spunta di misura al Palaonda, Bolzano battuto 3 a 2

17 Novembre 2017

author:

Il Salisburgo la spunta di misura al Palaonda, Bolzano battuto 3 a 2

Il rientro dalla pausa internazionale non regala un sorriso all’HCB Alto Adige Alperia. Al Palaonda i Foxes cadono per 3 a 2 contro i Red Bull Salzburg: dopo 40 minuti chiusi sull’1 a 1, gli ospiti prendono il largo in avvio di terzo drittel. Il goal di Oleksuk nel finale non serve a dare il via alla rimonta.

Coach Pat Curcio rinunciava agli infortunati Bernard e Smith, esordio invece tra i pali per Sedlacek e per Pietrobon e Sointu.

La cronaca. Sedlacek si presenta ai suoi nuovi tifosi con una parata da capogiro su Schremp: il goalie biancorosso ferma il disco sulla pinza dopo uno slapshot da distanza ravvicinata dell’attaccante dei Red Bulls. La risposta biancorossa è affidata ad Angelidis prima e Frank poi, poco dopo ci prova anche Oleksuk servito da Frigo, ma Gracnar è bravo in tutte le occasioni. I Red Bulls non concretizzano un powerplay, ma al 15:47 centrano il vantaggio: su un mezzo pasticcio della retroguardia biancorossa è Lukas Kainz ad approfittarne e a trovare lo spiraglio giusto per battere Sedlacek. Bolzano pericoloso e vicino al pareggio in chiusura di frazione, con Halmo che davanti a Gracnar non riesce ad incidere. Austriaci avanti per 1 a 0 al termine del primo tempo.

Bolzano che parte bene nel periodo centrale, creando gioco e occasioni, ma senza sfruttare il primo powerplay della serata. Il Salisburgo è comunque pericoloso quando si affaccia nel proprio terzo offensivo, ma la retroguardia biancorossa concede pochi tiri puliti. Nella seconda superiorità numerica del secondo tempo i Foxes impattano: è il 30:13 quando capitan Egger serve un disco meraviglioso a Michele Marchetti, che da due passi non può sbagliare. L’1 a 1 galvanizza il Bolzano, che continua a mettere pressione a Gracnar, senza però trovare la rete del vantaggio e alla seconda sirena è parità.

I Foxes vengono gelati in avvio di terzo drittel. Dopo soli 52 secondi Raffl mette un gran disco in mezzo, che Hughes deve soltanto spingere in rete. Lo stesso Hughes va vicino al tris poco dopo, ma viene fermato da Sedlacek nell’uno contro uno. Il 3 a 1 arriva comunque al 46:00, quando Schremp si porta a spasso la difesa biancorossa e serve sotto porta Harris, che appoggia alle spalle del goalie di casa. Il Bolzano spreca un powerplay, poi a meno di cinque minuti dalla sirena finale accorcia le distanze con un siluro di Oleksuk, sull’assist di Petan. L’assalto finale viene vanificato da una penalità per troppi uomini sul ghiaccio fischiata ai Foxes e il Salisburgo si porta a casa i tre punti.

HCB Alto Adige Alperia – EC Red Bull Salisburgo 2 – 3 [0-1; 1-0; 1-2]

Reti: 15:47 Lukas Kainz (0-1); 30:13 Michele Marchetti PP1 (1-1); 40:52 John Hughes (1-2); 46:00 Brant Harris (1-3); 55:36 Travis Oleksuk (2-3)

Arbitri: Nikolic, Piragic / Tschrepitsch, Zgonc
Spettatori: 3.070

Foto/c-HCB/Vanna Antonello

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *