Cultura & Società Ultime Notizie

I dipendenti GKN di Brunico consegnano 4.000 euro alle associazioni benefiche S. Vincenzo e Peter Pan

29 Novembre 2017

author:

I dipendenti GKN di Brunico consegnano 4.000 euro alle associazioni benefiche S. Vincenzo e Peter Pan

In occasione del grande Family Day aziendale andato in scena a fine settembre, il personale degli stabilimenti GKN di Brunico – Sinter Metals e Driveline – ha raccolto offerte per un totale di 4.000 euro. Le donazioni sono state consegnate nei giorni scorsi alla Società San Vincenzo e all’associazione per bambini malati di tumore Peter Pan, che hanno ricevuto un assegno da 2.000 euro ciascuna.

Lo scorso 23 settembre è stato un giorno importante nella storia della GKN Val Pusteria, azienda leader nel settore dell’automotive: oltre all’inaugurazione dello stabilimento produttivo di Campo Tures, infatti, nelle sedi di GKN Sinter Metals e GKN Driveline di Brunico è andato in scena il grande Family Day organizzato per le famiglie dei 1.300 dipendenti. Nell’occasione i collaboratori hanno potuto conoscersi meglio e far visitare le proprie postazioni lavorative a familiari e amici. Il programma della giornata prevedeva inoltre giochi e attrazioni per bambini, un’attrezzata area di ristoro e intrattenimento musicale.

In occasione della giornata per famiglie GKN, le consumazioni extra hanno permesso di raccogliere fondi a scopi benefici. Le offerte raccolte dai dipendenti pusteresi, arrotondate grazie ad un’ulteriore donazione della ditta di catering “Ruck-Zuck”, sono state consegnate lo scorso 20 novembre ai destinatari: la Società San Vincenzo dell’Alto Adige e l’associazione per bambini con tumore Peter Pan, che hanno ricevuto un assegno di duemila euro ciascuna. Con questo gesto il personale GKN ha voluto dare un sostegno concreto alle persone più sfortunate.

In foto da sinistra: Jasmin Da Rui, Leonhard Künig, Luis Pichler della Società San Vincenzo di Brunico, Waldtraud Niederbacher, Nikolaus Bachmann, Markus Patzleiner (Catering Ruck-Zuck), Florian Pohl, Karin Wenter dell’associazione Peter Pan, Stefan Weissteiner, Johanna Hinterlechner e Ivan Gruber

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *