Editoriali Ultime Notizie

C’era una volta, in un paese vicino vicino…

12 Novembre 2017

author:

C’era una volta, in un paese vicino vicino…

di Silvia Antico

Un tuffo a Merano? Sì, ma non pensate alle Terme. Il tuffo lo si fa nel passato, grazie al “Vintage Market”, presso il Touriseum a Castel Trauttmansdorff.  Nelle giornate dell’11 e 12 novembre 2017 il “ponte levatoio” si abbassa al pubblico per offrire un mercatino dal gusto demodè. All’interno della mostra permanente sulla storia del turismo altoatesino e che ben si sposa con la location che lo ospita. Più che di un’esposizione si tratta di un percorso scorrevole che porta il visitatore ad intraprendere una vera e propria “passeggiata” nella storia, tra il contesto del castello ottocentesco, i numerosi oggetti esposti e le diverse esperienze offerte. Dalle auto e vespe d’epoca ai gioielli ed abiti, dalle vecchie macchine da scrivere al poter assistere a balli su musiche degli anni passati. Il tutto all’interno di un contesto che offre anche molto altro, come i filmati storici, le litografie dalle grafiche superate, i libri ingialliti piuttosto che vecchie macchine fotografiche. A partire dai numerosi documenti riferiti alla storia del turismo locale dell’Alto Adige, si ha l’occasione di sconfinare anche oltre, nella storia in senso più ampio e globale.

Tuttavia a caratterizzare il Touriseum non è soltanto immersione nel passato. Quest’ultimo si fonde costantemente col presente ed il senso del bello di un tempo ormai remoto viene esaltato grazie alle nuove tecnologie: non mancano filmati proiettati su statue che sembrano prendere vita, telecamere che inquadrano il fruitore e ne riproducono l’immagine su schermi, plastici in movimento azionati dal visitatore stesso che interagisce e si diverte. È un percorso che comunica con i visitatori e che non vuole meri spettatori, ma protagonisti attivi, una visione in prima persona che riporti in vita – nel tempo attuale – gli elementi che hanno segnato un’epoca passata, apparentemente sepolta. Il “Vintage Market” offre in queste due giornate anche la possibilità, ad adulti e bambini, di vestirsi “come una tempo” e di portarne a casa un ricordo, così come esiste la possibilità (per donne e ragazze) di venir truccate stile anni venti e trenta, oltre a poter indossare reali di meravigliosi gioielli dell’epoca.

Come non perdersi poi nel vero e proprio “market” all’interno di tutto questo, che mette in vendita per gli amanti del gusto retrò numerosi e diversi oggetti, belli da vedere, provare e ancor più da acquistare a prezzi abbordabili.

Il “viaggio” che viene offerto tra le mura del castello neogotico è un’esperienza che in un certo senso profuma di casa, laddove si scorgono oggetti a cui associare un ricordo del proprio di passato. In bilico tra storia e modernità, si riemerge dal “tuffo” più consapevoli di ciò che “c’era una volta”, ma anche di come tutto questo sia ancora estremamente attuale e vicino a noi.

In foto: l’imperatrice d’Austria Elisabetta/dipinto di Franz Xaver Winterhalter

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *