Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Venerdì 1 dicembre nove musei cittadini aperti gratuitamente fino all’una di notte

30 Novembre 2017

author:

Bolzano. Venerdì 1 dicembre nove musei cittadini aperti gratuitamente fino all’una di notte

Nove musei aperti non-stop e un concerto: venerdì 1° dicembre  torna la Lunga notte dei musei di Bolzano. Questa edizione, la 16ma, sarà aperta da un grande concerto gratuito in piazza Walther, dove dalle ore 16 il gruppo The Homeless Band proporrà soul, rhythm and blues, funk e disco dance anni ’70. Parallelamente, sempre dalle ore 16 e fino all’una di notte nove musei bolzanini offriranno le porte aperte e un programma speciale ad ingresso libero per tutte le età e tutti i gusti.
Si potrà, per esempio, assistere a uno spettacolo di marionette con protagonisti Tristano e Isotta a Castel Roncolo, o ascoltare i giovani pianisti della Junior Jury del Concorso Busoni nel salone d’onore del Museo Mercantile. E, ancora, scoprire gli aspetti artistici del Monumento alla Vittoria e il percorso del Museo della scuola insieme agli Apprendisti Ciceroni del FAI (studentesse e studenti di Bolzano che vestono i panni delle guide), ammirare al Museo Civico l’antica stube del XIV secolo dove Pier Paolo Pasolini girò alcune scene del suo “Decamerone”, visitare le nuove mostre di Museion – che all’una di notte offrirà una spettacolare proiezione artistica sulla facciata mediale – e ascoltare le testimonianze di chi visse nella Casa Semirurale. Non mancherà la musica: al Museo Archeologico risuoneranno le originali melodie degli Opas Diandl, mentre il jazz e il pop classico degli Tschässpartie chiuderanno la serata del Museo di Scienze Naturali.
Fino alle ore 20, inoltre, saranno di scena diverse iniziative pensate per le famiglie e i bambini: le stazioni per sperimentare i materiali preistorici all’Archeologico, il chimico Andreas Korn-Müller, alias “Magic Andy”, con i suoi curiosi esperimenti al Museo di Scienze Naturali, i giochi del medioevo a Roncolo, il laboratorio del Museo della scuola per creare cartoline natalizie e tante altre attività ludiche, workshop e visite guidate speciali. Dei bus navetta gratuiti collegheranno Castel Roncolo, Museo della Scuola e Casa Semirurale al centro città con fermate in via Cassa di Risparmio (fermata dell’autobus), parcheggio del castello, a Rencio/Museo della Scuola (raggiungibile anche con la linea urbana 8) e alla Casa Semirurale. Inoltre, il Mercatino di Natale offrirà l’apertura serale straordinaria fino alle ore 22.
Info: www.lunganotte.it

Opening: piazza Walther, ore 16
The Homeless Band
Il gruppo musicale “The Homeless Band” propone un mix di divertimento, musica e spettacolo, che fa rivivere i miglior momenti del Soul, del Rhythm and Blues, del Funk, della Disco Dance anni 70.

Castel Roncolo, via S. Antonio 15
Divertirsi nel Medioevo
Che il Medioevo non fosse un’epoca buia lo dimostrano chiaramente i bellissimi affreschi di Castel Roncolo: danze, tornei, musica, giochi e leggende ornano quasi tutte le pareti del così detto maniero illustrato. Famiglie, bambini ed appassionati potranno rivivere questo periodo storico prendendo parte ai giochi, assistendo ad uno spettacolo di marionette e imparando a danzare a ritmo di liuto, viella e ghironda…
Ore 18: Giochi nel Medioevo
Ore 20: Tristano e Isotta: spettacolo di marionette
Ore 22: Suonare e ballare nel Medioevo
Ore 23: Visita guidata

Percorso espositivo nel Monumento alla Vittoria, piazza Vittoria
Ore 17-19: Gli Apprendisti Ciceroni® del FAI e personale specializzato in mediazione culturale descrivono gli aspetti artistici del Monumento.
Ore 19, 20, 20.30, 22, 23: Una notte per visitare il Monumento alla Vittoria. Percorsi guidati per raccontare e scoprire le storie legate al Monumento.
Ore 16-24: Personale specializzato in mediazione culturale è a disposizione del pubblico per domande e approfondimenti.

Museo Civico, via Cassa di Risparmio 14
Le leggendarie stube di Bolzano
Chi conosce le antiche quattro stube, tutte con tavolato originale d’epoca, custodite da più di un secolo al Museo civico di Bolzano? Quando, 112 anni orsono, il Museo civico fu aperto al pubblico, le stube stupirono subito visitatrici e visitatori e più tardi, nel 1970, anche Pier Paolo Pasolini che in una di loro girò alcune scene del suo “Decamerone”. In occasione della Lunga Notte tutte le stube saranno visitabili su prenotazione, con visita guidata adatta a tutte le età ogni 15 minuti.

Museo Archeologico dell’Alto Adige, via Museo 43
Ore 16-20: Stazioni per sperimentare diversi materiali. Per piccoli curiosi.
Colorare con la malachite, con l’artista Paolo Profaizer
La selce, il coltellino svizzero di quei tempi
Creare con il rame: un materiale del passato e del presente
Ore 18-22: Finestra sulla scienza. Per grandi curiosi.
Petrologia, minerali, geologia dell’Alto Adige…: informazioni a cura del personale dell’Ufficio provinciale Geologia
Tutto sugli utensili di selce e il loro utilizzo: lo spiega l’archeologa Ursula Wierer
Estrazione del rame 4.000 anni fa: dove e come è attestata in Alto Adige? Affronta questo e altri temi l’archeologo Nico Aldegani
Ore 22: Concerto degli Opas Diandl
Prendete contrabbasso e canto, conditeli con un “raffele”, un violino e un banjo, affinate il tutto con percussioni e una viola da gamba e decoratelo con uno Jodler. Fine. Curiosi?

Museion, piazza Piero Siena 1
Museion è il luogo del confronto vivace con l’arte contemporanea, che apre a nuovi punti di vista, diversi dal quotidiano e dal conosciuto.
Ore 16-20: Laboratorio per bambini
Ore 18-23: Mediatori e mediatrici d’arte a disposizione nelle mostre
Ore 20.30 – 22.30: Performance di Hannes Egger, Singolare – Plurale
Ore 21-23: Installazione FREE BEER Garden del collettivo artistico Superflex
Ore 01: Facciata mediale – proiezione dell’opera di Krüger & Pardeller
Visite guidate in lingua italiana alle mostre:
Ore 18.30: Hämatli & Patriæ, con introduzione del curatore Nicolò Degiorgis
Ore 19.30, 21.30, 24: INSTALLATION ART (visita alle ore 24 con la direttrice Letizia Ragaglia)
Ore 22: Irma Blank con il curatore Andreas Hapkemeyer
Mostre in corso: INSTALLATION ART. Entrare nell’arte della Collezione Museion; Hämatli & Patriæ, a cura di Nicolò Degiorgis; Irma Blank, Scrittura e disegno mediale

Museo Mercantile, via Portici 39/via Argentieri 6
Cosa ci fa un pianoforte nel Salone d’onore?
L’antica aula del tribunale mercantile fu per molto tempo la sala pubblica più capiente di Bolzano, utilizzata spesso per concerti. Anche il grande pianista Ferruccio Busoni nel 1879, a soli 12 anni, suonò al Palazzo Mercantile.
Ad ogni ora, i giovani pianisti della Junior Jury faranno delle brevi esibizioni per i visitatori del museo e saranno disponibili per soddisfare la curiosità dei più piccoli. La Junior Jury è un progetto della Musikschule Südtirol e dall’Area Musicale A. Vivaldi nell’ambito del 61° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni.
Seguiranno visite guidate al palazzo e alle cantine medioevali.
Nuova mostra temporanea al museo
Chi sono i personaggi che affollano i dipinti allegorici di Carl Henrici Sono i protagonisti di una vicenda successa a Bolzano sul finire del Settecento che vede coinvolti i mercanti, l’imperatore e gli artisti:

Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, via Bottai 1
Ore 16-20: Lavoretti creativi per bambini in due postazioni
Ore 17-21: Trasformazioni
Nella bottega del pittore i bambini possono farsi dipingere viso e mani.
Ore 19-23: Chimicamente esplosivo!
Nelle mani del chimico Andreas Korn-Müller la scienza diventa uno show strabiliante. In spettacoli di 20 minuti “Magic Andy” sorprenderà adulti e bambini con i suoi esperimenti più curiosi e avvincenti.
Dalle ore 20: Tschässpartie
Il gruppo Tschässpartie offrirà una nuova interpretazione di Jazz Standard e Pop Classico abbinata a una bellissima voce.
Attenzione: ingresso a pagamento per la mostra temporanea SPIDERS.

Museo della Scuola, via Rencio 51/B
Ore 16-21: Scriviamo, disegniamo, usiamo la fantasia! Creiamo insieme una cartolina o un biglietto di Natale prendendo spunto dagli oggetti più belli del museo!
Ore 16-24: Tabelloni didattici, quaderni, libri, registri, materiali didattici e molto altro: le mediatrici e i mediatori del museo sono a disposizione per fornire approfondimenti sulle sue collezioni.
Ore 17-19: Gli Apprendisti Ciceroni® del FAI insieme al personale della mediazione del museo raccontano il percorso espositivo.

Casa Semirurale, via Bari 11
Ore 16, 17, 18: Visite guidate per raccontare ai bambini e alle loro famiglie la storia della Casa Semirurale. A seguire e fi no alle ore 20 attività didattiche.
Ore 20: Una casa e il suo quartiere. Visite guidate a tema
La storia del quartiere delle Semirurali dal Medioevo fino ad oggi in una visita guidata attraverso la Casa.
Ore 22: Lavoro e vita quotidiana nella Casa Semirurale. Racconti e le testimonianze di chi ha vissuto nella Casa sono il fi lo conduttore di questo percorso guidato.
Ore 16-24: Mediatrici e mediatori culturali sono a disposizione del pubblico per domande e approfondimenti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *