Cultura & Società Salute Ultime Notizie

Bolzano. Dieta mediterranea, scienza o fandonie?

23 Novembre 2017

author:

Bolzano. Dieta mediterranea, scienza o fandonie?

Se ne parlerà al Circolo Cittadino con un assaggio light dinner offerto ai partecipanti.

Quarantotto milioni di italiani affermano di conoscere la “dieta mediterranea”, ma in realtà solo il 20 per cento sa con precisione di cosa si tratti e molti meno la praticano correttamente. Quali sono i fondamenti scientifici della “dieta mediterranea” riconosciuta dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità dal 2010 e sconosciuta da molti nonostante se ne parli spesso con dovizia di particolari nelle conversazioni salottiere? “La dieta mediterranea è uno stile di vita innanzitutto frugale, un elemento relazionale e culturale, di condivisione e di appartenenza” dice il prof. Lucio Lucchin, primario del Servizio dietetica e nutrizione clinica dell’ospedale Lorenz Böhler e presidente della Federazione Culturale GG Upad.  – “È un modello alimentare sano ed equilibrato – spiega ancora Lucchin – basato su un consumo diversificato e bilanciato, che aiuta a prevenire le principali malattie croniche.
Cereali, meglio se integrali (pane e pasta), verdure, frutta fresca e secca, spezie, legumi, olio d’oliva e vino, sono gli alimenti base della dieta mediterranea. Pesce, carni preferibilmente bianche e derivati e latticini assunti con moderazione. La dieta mediterranea garantisce l’equilibrio tra natura e uomo, grazie all’impiego di risorse naturali, al rispetto della stagionalità e della biodiversità.
È riscontrato invece che fast food e junk food, gli stili alimentari che stanno prendendo sempre più il sopravvento soprattutto nelle fasce giovanili italiane, si collegano all’aumento di patologie dismetaboliche, al sovrappeso e all’obesità giovanili.
L’argomento sarà dibattuto martedì 28 novembre dalle 18.30 al Circolo Cittadino di Bolzano nel corso di un incontro organizzato dalla Federazione Culturale “Gaetano Gambara” Upad in collaborazione con Altroconsumo. A dibattere la tematica saranno il prof. Lucio Lucchin, che affronterà alcuni aspetti storici e salutistici, il prof. Marino Melissano per Altroconsumo che svelerà i segreti per riconoscere la genuinità dei tipici prodotti mediterranei, come olio e vino, e il gastroenterologo prof. Giorgio Dobrilla con il compito di introdurre l’argomento e di moderare la discussione.
Al termine della discussione verrà offerta gratuitamente e commentata una light dinner rigorosamente mediterranea preparata dallo chef del Circolo Cittadino Flavio Pasquali. I posti sono limitati, quindi è richiesta la prenotazione entro il 27 novembre scrivendo a segreteria@upad.it o chiamando il numero 0471 505319 / 0471 921023.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *