Politica Ultime Notizie

DDL Costituzionale Ladini. Zeller, sì del Senato conferma ampia condivisione sulla modifica dello Statuto del Trentino-Alto Adige/ Südtirol

4 Ottobre 2017

author:

DDL Costituzionale Ladini. Zeller, sì del Senato conferma ampia condivisione sulla modifica dello Statuto del Trentino-Alto Adige/ Südtirol

Aver ottenuto la maggioranza qualificata è un importante riconoscimento
“Il voto del Senato sulla legge costituzionale per l´ampliamento della tutela della minoranza ladina nella Regione Trentino-Alto Adige / Südtirol conferma la volontà del Parlamento di voler approvare il provvedimento entro la legislatura. Aver garantito la maggioranza qualificata, come richiesto dall’art.138 della Costituzione ai fini dell’approvazione definitiva, è un importante riconoscimento politico per la nostra autonomia. Come Autonomie e parlamentari della SVP abbiamo sostenuto la proposta di legge a prima firma Alfreider/Zeller perché rafforzare le garanzie statutarie delle popolazioni ladine è conforme ai principi ed alla realtà istituzionale del modello di convivenza e di governo in Alto Adige/Südtirol e Trentino. Va ricordato che si tratta di un momento storico perché dall’ultima modifica della parte ordinamentale dello Statuto di autonomia nel lontano 2001 sono quindi passati ben 17 anni“. È quanto afferma il sen. Karl Zeller, presidente del Gruppo per le autonomie al Senato.“Abbiamo compiuto il penultimo passo, la Camera ora è chiamata ad esprimere il voto finale. L’ampia condivisione del provvedimento, che ha contraddistinto i diversi passaggi parlamentari, è in primo luogo – osserva Zeller -il riconoscimento delle ragioni che motivano la esigenza di piena rappresentatività dei ladini nella nostra autonomia speciale ed è inoltre la conferma del ruolo che le Minoranze Linguistiche hanno avuto nel Parlamento”.
“Contestualmente – conclude Zeller – è la dimostrazione di come l’autonomia speciale sia aperta a rafforzare e sviluppare  le proprie ragioni di convivenza. È un percorso del tutto coerente con il nostro statuto di autonomia e con il modello di plurilinguismo che intendiamo tutelare e sviluppare e che riteniamo sia una questione decisiva anche in  prospettiva europea”.

In foto: Karl Zeller

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com