Salute Ultime Notizie

Trento. Malaria, per la morte della piccola Sofia aperte due inchieste

6 Settembre 2017

author:

Trento. Malaria, per la morte della piccola Sofia aperte due inchieste

Inviati in Trentino gli esperti della ministra Lorenzin

Due sono le inchieste per la morte della piccola Sofia, una da parte della ministra Beatrice Lorenzin, l’altra promossa dalla Procura di Trento.
Sono molti i dubbi sulla morte della bimba Sofia Zago, di quattro anni, avvenuta lunedì 4 settembre all’ospedale di Brescia. Si cerca di capire dove è avvenuto il contagio, perché solo dopo lunghi giorni di febbre alta e due dimissioni si è scoperto che la piccola aveva la malaria.
Il 13 agosto, mentre era in vacanza a Bibione con i genitori si è manifestato un accesso di febbre alta e quindi fu ricoverata negli ospedali di Portogruaro dove le è stata riscontrata una forma di diabete. Il secondo ricovero è avvenuto a Trento dal 16 al 21 agosto. Dimessa e nuovamente ricoverata il 31 agosto al Pronto Soccorso di Trento per una sospetta faringite, viene qui diagnosticata la malaria e trasferita in elisoccorso agli Spedali civili di Brescia dove è deceduta lunedì 4 settembre.
“La bimba potrebbe aver contratto la malattia in ospedale a Trento” ha detto la ministra Beatrice Lorenzin, che ha inviato in Trentino gli esperti per approfondire tutti gli aspetti della malattia. Occorre ricordare che nel periodo di ricovero della piccola Sofia a Trento tra il 16 e il 21 agosto, questa aveva avuto contatti nella sala giochi del reparto di pediatria con due bimbi di 4 e 11 anni del Burkina Faso che avevano contratto la malaria durante un viaggio nel Paese d’origine. Questi due sono guariti mentre per Sofia l’esito è stato tragico.
La Procura di Trento ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti, un atto dovuto da parte del Procuratore Marco Gallina.

Foto, Ospedale Santa Chiara di Trento

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *