Politica Ultime Notizie

Successo per la missione in Cina

3 Settembre 2017

author:

Successo per la missione in Cina

Il viaggio imprenditoriale di IDM con il Presidente della Provincia porta molti contatti e potenziali progetti commerciali.

Diversi contatti e, di conseguenza, molte possibilità di ottenere commesse e fare buoni affari, inoltre un accordo di cooperazione tra l’Innovation Technology Park Changping e il NOI Techpark: i cinque giorni di viaggio in Cina di una delegazione di IDM guidata dal Presidente della Provincia Arno Kompatscher sono stati vantaggiosi per i partecipanti. Al centro del viaggio imprenditoriale sono state poste le possibilità per le aziende nell’allestimento dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022, ma anche delle possibili cooperazioni in diversi altri ambiti.

«La Cina è un mercato che sta diventando sempre più attraente per l’Alto Adige. Questo è dovuto, da una parte, ai lavori di preparazione per i Giochi Olimpici, per i quali è richiesta la competenza delle aziende altoatesine nelle tecnologie degli sport invernali. Dall’altra, i cinesi stanno scoprendo gli sport invernali come svaghi per il tempo libero o le vacanze, anche grazie alla preparazione di Beijing-Pechino 2022. Secondo le stime, entro il 2025 più di 300 milioni di cinesi si dedicheranno agli sport invernali; allo stesso tempo sta crescendo anche l’interesse per le destinazioni alpine in cui praticarli», afferma il Presidente della Provincia Arno Kompatscher. Il viaggio in Cina ha aperto le porte all’Alto Adige e alle sue aziende per far sì che si propongano come partner economici e meta di viaggio.

Il fitto programma della delegazione guidata dal Presidente della Provincia, a cui hanno preso parte dieci aziende, Fiera Bolzano e i vertici di IDM, prevedeva incontri con funzionari e politici di primo piano. Dopo un ricevimento ufficiale dal vice-ambasciatore italiano Giuseppe Fedele si è svolta una serie di incontri intensi con membri del Comitato organizzatore dei Giochi Olimpici, innanzitutto con la Segretaria Generale Han Zirong ma anche con funzionari, responsabili in loco per i lavori di construzione e per l’organizzazione. La delegazione altoatesina si è inoltre incontrata con politici e funzionari del Ministero cinese del Commercio e dello Sport e della Camera di commercio della città di Zhangjiakou, con cui dal 2007 l’Alto Adige ha un accordo di partnerariato per lo scambio e la collaborazione in diversi settori.

In programma anche un incontro con la direzione dell‘Innovation Technology Park del Changping District di Pechino e con due associazioni che si occupano delle relazioni tra Cina ed Europa: la “Chinese People’s Association for Foreign Countries” e l’associazione di amicizia sino-tedesca ”Deutsch-Chinesischen Freundschaftsverein”. In una serata altoatesina il Presidente della Provincia Kompatscher ha fatto conoscere l’Alto Adige a ospiti del mondo politico, amministrativo ed economico; in quest’occasione sono stati presentati i membri della delegazione assieme alle loro aziende e sono stati messi in contatto con possibili partner.

«Chi vuole fare affari in Cina deve raggiungere il livello più alto e cercare dei solidi legami sul posto. In tutto ciò è indispensabile presentarsi in modo compatto e sotto il patrocinio della politica; per questo ringraziamo il Presidente della Giunta provinciale, che si è messo al servizio di questa causa», osserva il presidente di IDM Hansi Pichler, rallegrandosi del successo del viaggio: «Abbiamo potuto procurare una buona posizione di partenza alle nostre aziende e all’Alto Adige come destinazione turistica e location economica e, in ogni incontro, abbiamo ricevuto conferma di un appoggio concreto.»

Pure gli stessi partecipanti al viaggio imprenditoriale si sono mostrati soddisfatti e ritengono che i numerosi contatti stretti possano essere molto promettenti. Sarà l’elaborazione che seguirà a mostrare che cosa porteranno questi contatti. In questo lavoro successivo sarà compresa, da parte di IDM, la creazione di un pool di imprese per la Cina per tutte le aziende interessate. «In mercati come quello cinese dobbiamo agire assieme come un’unica piattaforma, per presentarci più forti e accrescere le nostre chance. La porta d’accesso al mercato cinese adesso è un po‘ più aperta, ora però la si deve oltrepassare», afferma il direttore di IDM Hansjörg Prast. Aiuterà a farlo anche il partner cinese di IDM, che continuerà a curare sul posto i contatti stretti in occasione del viaggio.

In foto: incontro sindaco di Zhanjiakou   

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com