Sport Ultime Notizie

Il Bolzano rinasce al Palaonda, 4 a 1 al Dornbirn

15 Settembre 2017

author:

Il Bolzano rinasce al Palaonda, 4 a 1 al Dornbirn

Serviva un segnale, una risposta. E il 4 a 1 ai Dornbirn Bulldogs è esattamente quello che era necessario all’HCB Alto Adige Alperia per ripartire in grande stile dopo i primi duo K.O.. La prima al Palaonda è un dominio in lungo e in largo dei biancorossi, che sbloccano nel secondo tempo con Michele Marchetti, raddoppiano con DeSousa e archiviano infine la pratica nel terzo drittel grazie a un gran goal di Chris Carlisle (premiato come migliore in campo) e il 4 a 0 di Austin Smith in powerplay. Di Dustin Sylvester la rete che nel finale regala il goal della bandiera ai Bulldogs. Gran serata per Michele Marchetti, che oltre al goal vince anche il premio come “Best Rookie” dell’Alperia Cup, il trofeo di preseason vinto dai Foxes.

La cronaca del match. Buon ritmo nel primo tempo, in cui è il Bolzano a fare più gioco. I Foxes devono soltanto resistere a un’inferiorità numerica in apertura, poi provano più volte a violare la guardia di Quemener, bravo a respingere tutti gli assalti biancorossi. In powerplay è Halmo a provarci dalla media distanza, senza trovare fortuna, poi Carlisle testa ancora i riflessi dell’estremo difensore ospite con un rasoghiaccio dalla blu. L’occasione più clamorosa capita però a una manciata di minuti dalla prima sirena: discesa sulla sinistra di Michele Marchetti, gran disco a tagliare lo slot per Petan che da due passi viene fermato dal miracolo di Quemener. Reti bianche al termine dei primi 20 minuti.

Il periodo centrale è un dominio biancorosso. Al 23:23 ecco la rete del vantaggio: Petan pesca nello slot Michele Marchetti, che prende la mira e con un gran tiro lascia di sasso Quemener. La reazione dei Bulldogs tarda a farsi sentire e i Foxes continuano a mantenere il piede ben premuto sull’acceleratore: al 28:32 Carlisle cerca una verticalizzazione per DeSousa, Quemener sbaglia clamorosamente l’uscita e il numero 28 biancorosso insacca a porta sguarnita. Primo goal in biancorosso tra preseason e campionato per DeSousa e Bolzano sul 2 a 0. Divario che potrebbe essere anche più largo, ma Quemener si fa perdonare l’errore in occasione del secondo goal con due grandissime parate su Gander e Angelidis. Foxes avanti di due reti alla seconda sirena.

Il Dornbirn prova a mettere pressione ai Foxes in avvio di terzo drittel, ma le incursioni austriache sono soltanto un fuoco di paglia. Al 44:51 Chris Carlisle entra come un missile nel terzo d’attacco, scaglia una conclusione sui gambali di Quemener, si fionda sul rebound e insacca. E’ il 3 a 0 che mette la gara in discesa per il Bolzano: al 54:32, in powerplay, ecco anche il poker firmato da un tiro al volo di Austin Smith, che l’estremo difensore ospite non trattiene. Nel finale Bulldogs in powerplay e Dustin Sylvester segna la rete della bandiera, che rovina lo shutout a Melichercik, ma non cambia il risultato: 4 a 1 e primi tre punti della stagione per i Foxes.

Domenica un vero e proprio big match al Palaonda: alle ore 18 arriveranno i campioni in carica e prima in classifica dei Vienna Capitals.

HCB Alto Adige Alperia – Dornbirn Bulldogs 4 – 1 [0-0; 2-0; 2-1]

Reti: 23:23 Michele Marchetti (1-0); 28:32 Chris DeSousa (2-0); 44:51 Chris Carlisle (3-0); 54:32 Austin Smith PP1 (4-0); 58:23 Dustin Sylvester PP1 (4-1)

Arbitri: Bulovec, Stolc / Pardatscher, Rakovic
Spettatori: 2.683

Foto/c-Vanna Antonello   

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *