Arte Cultura & Società Ultime Notizie

Grande successo per l’UNIKA 2017

4 Settembre 2017

author:

Grande successo per l’UNIKA 2017

Ortisei. Si è chiusa domenica sera la 23° edizione della Fiera delle sculture UNIKA 2017 con un bilancio positivo di oltre 6.500 visitatori in 4 giorni di esposizione. Gli organizzatori sono soddisfatti.

I numerosi visitatori venuti anche da lontano sono rimasti entusiasti delle oltre 200 opere esposte degli artisti dell’associazione UNIKA. Accanto alla Fiera che è ormai divenuta un appuntamento annuale fisso vi era anche la possibilità di visitare altre 100 opere degli oltre 22 artisti d’UNIKA nella Galleria UNIKA.

UNIKA rappresenta un punto di riferimento per lo scambio artistico e specialistico, ma anche, come esprime il nome stesso, un evento espositivo per singole opere e pezzi unici.

Sono stati 22 membri espositori, 4 guest artists e 2 giovani aspiranti, che hanno presentati le loro quasi 200 opere. Inoltre erano presenti anche la fonderia Guastini di Vicenza e i nominato due artisti vincitori del concorso per il 50° anniversario Fis World Cup Classic, una ottima collaborazione con le associazioni turistiche.

Una vera e propria attrazione dell’edizione di quest’anno è stata quindi, senza dubbio, la “UNIKA’s LONG Night” con CHRIS COSTA, cantante, compositore e musicista che ha presentato una Video-Music interactive performance for Unika (Premiere).

Tutti i membri di UNIKA, i visitatori ed esponenti provenienti dalla cultura, artigianato, economia, politica, turismo e settore alberghiero concordano sul fatto che UNIKA rappresenti una grande chance di sopravvivenza per l’artigianato artistico gardenese che può vantare una tradizione di oltre 300 anni ed è quindi una sorta di palcoscenico comune degli artisti di questa vallata.

Il prossimo appuntamento per gli artisti dell’Unika sarà un’esposizione a Ortisei in febbraio/marzo 2018 e primo ancora presso la Fiera Gustav Dornbirn (27.-29.10.17), alla Art Innsbruck (25.-28.01.18) ed infine alla Art Salzburg (19.-21.10.18).

Foto/©Matthaeus Kostner

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *