Sport Ultime Notizie

Bolzano. Schwazer, arrivano le memorie, non ancora le provette

29 Settembre 2017

author:

Bolzano. Schwazer, arrivano le memorie, non ancora le provette

Continua il braccio di forza sull’invio delle provette.La Corte d’Appello di Colonia non ha ancora fissato la data per l’udienza del nuovo procedimento per la richiesta di inviare in Italia le provette di urina di Alex Schwazer: le parti, però, intanto, hanno depositato le memorie in cui si esprimono sull’ istanza del tribunale di Bolzano. Il nuovo procedimento fa seguito alla richiesta del gip alla Corte di Colonia dopo che quest’ultima aveva acconsentito di inviare al Ris di Parma un piccolo quantitativo di urina prelevato dal campione A, ovvero la provetta già aperta. Invece la richiesta del Tribunale di Bolzano avanzata dal giudice Walter Pelino, insieme alla difesa di Schwazer aveva richiesto anche la consegna del campione B, rimasto sigillato. Il problema gira intorno al fatto che la Associazione delle Federazioni internazionali di atletica scrive che i protocolli adottati per la custodia del campione sono sicuri, mentre l’ipotesi avanzata dal comandante del Ris Giampietro Lago è che il materiale biologico contenuto nelle provette possa subire deterioramento.
Il 21 settembre scorso si sarebbe dovuta tenere a Bolzano l’udienza di incidente probatorio sul caso Schwazer davanti al gip Pelino, ma non essendo ancora pervenute le provette a Parma nessun test si è ancora potuto fare e dunque è stato deciso un nuovo rinvio. Dopo il primo responso di Colonia, infatti, dal tribunale di Bolzano era stata fatta richiesta urgente di consegna di entrambe le provette e il colonnello del Ris Lago aveva chiarito che il quantitativo stabilito dalla Corte di Colonia era insufficiente.

In fote, il marciatore di racines Alkex Schwazer

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com