Cultura & Società Ultime Notizie

1° Ottobre 2017 – Giornata Europea sulla depressione

29 Settembre 2017

author:

1° Ottobre 2017 – Giornata Europea sulla depressione

Nessuno può essere considerato immune alla depressione. È un malessere che non colpisce solo gli adulti ma anche gli adolescenti spesso ne soffrono.  Riconoscere per tempo i sintomi e cercare un aiuto è importante. La consulenza giovani di Young+Direct offre ad ogni adolescente un aiuto veloce, riservato e gratuito.

“Questo malessere colpisce uomini e donne di ogni ceto sociale e anche se tanti stentano a crederci, colpisce anche gli adolescenti e i bambini”, afferma Michael Reiner, psicologo e dirigente del consultorio per giovani Young+Direct.

In merito alle cause della depressione in età evolutiva e adolescenziale tanti interrogativi sono ancora da chiarire, a maggior ragione è importante cogliere per tempo e interpretare correttamente i segnali dell’umore depresso.

In base a che cosa si può riconoscere allora un possibile malessere di questo tipo?

Reiner afferma: “La depressione è una sofferenza più profonda dell’ordinaria tristezza e spesso coinvolge la relazione che la persona ha con se stessa, con gli altri e con la vita. Quando una persona non prova più alcun interesse e nessuna gioia di vivere, di sognare, di fantasticare sul futuro, quando soffre permanentemente di insonnia e irrequietezza, quando una persona si sente apatica, inutile, senza valore e coltiva pensieri di suicidio siamo difronte a degli indizi di una depressione. Anche quando una persona ha difficoltà ad affrontare costruttivamente i problemi e le difficoltà quotidiane e si ritira o abusa sostanze psicotrope come alcol, cannabis ecc, bisogna alzare la guardia”.

A volte la depressione assomiglia molto ai sintomi di un lutto. Lo sconforto, la sensazione di vuoto e la tristezza o l’improvviso disinteresse per i propri hobby possono essere una reazione normale causata dallo stress e dal sovraccarico di impegni che fanno andare in crisi una persona. In questi casi però l’umore torna a livelli positivi non appena lo stress diminuisce e in genere dopo qualche giorno o settimana la situazione si normalizza. Una depressione invece, “così Reiner”, si prolunga per un arco di tempo molto più lungo, anche per anni.  Spesso poi non si riesce più a ricostruire e a capire quale sia stato l’evento scatenante.

È importante che gli indizi di una possibile depressione in adolescenza vengano colti e affrontati sia in famiglia, sia da parte della scuola, dei medici e degli amici.

“Se un giovane riesce a parlare del proprio malessere, dei propri sentimenti di tristezza e della perdita di senso non è sufficiente una pacca sulla spalla ma bisogna essere disposti ad ascoltare e a comprendere “spiega Martina De Zordo, presidente del Südtiroler Jugendring e Young+Direct”. Se la situazione permane e il giovane si chiude e ritira nell’apatia è necessario cercare un sostegno professionale. Il servizio di informazione e consulenza per giovani Young+Direct anche in questi casi offre la possibilità di avere un primo sostegno semplice e veloce anche tramite i canali di comunicazione che tutti usiamo quotidianamente per interagire con gli altri.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com