Accoglienza Italia Ultime Notizie

Roma. Migranti, Karl Zeller, Svp, sì a linea fermezza del governo

2 Agosto 2017

author:

Roma. Migranti, Karl Zeller, Svp, sì a linea fermezza del governo

Gruppo per le Autonomie-Psi-Maie, sen. Karl Zeller annuncia voto favorevole al Senato alla missione italiana di supporto alla Libia.
“Condividiamo e sosteniamo l’azione di governo. Chi ne contesta obiettivi e scelte –ha affermato Karl Zeller presidente del Gruppo per le Autonomie-Psi-Maie al Senato – dovrebbe indicare quale alternativa vi sia alla politica adottata dal Governo e che configura i flussi migratori come problema europeo. Responsabilità italiane e responsabilità europee sono in relazione fra loro. E’ evidente che vi siano ritardi e problemi ma hanno questa dimensione comune”.
Non è sostenibile – ha sostenuto Zeller- che l’Europa si defili e non affronti le conseguenze delle scelte che essa stessa ha compiuto: accordo di Dublino, regole delle missioni di soccorso, disciplina degli accessi dei profughi e loro riallocazione. L’Italia è frontiera dell’Europa e il problema non può essere delegato in modo unilaterale a chi come l’Italia è paese più esposto perché paese di primo approdo. Non è pensabile che gli altri Paesi europei richiedano la sospensione delle regole di Schengen per evitare di affrontare l’emergenza e non è accettabile che l’UE non adotti linee ferme nei confronti dei Paesi, in primo luogo dell’Est europeo, che non condividono criteri e impegni nella riallocazione dei profughi. Nel contempo dobbiamo adottare procedure che consentano operazioni di rimpatrio di coloro che non hanno diritto di asilo”.
La missione italiana di supporto alla Libia approvata dal Consiglio dei Ministri –ha osservato Zeller- è certamente importante per le attività di controllo e contrasto dell’immigrazione illegale e del traffico di esseri umani. E’ evidente che anche così si possa intervenire prevenendo le condizioni difficili costituite dalle attività di soccorso in mare. Le severe regole di ingaggio della missione sono una scelta adeguata”.
In merito al ruolo delle Ong chi non  approva il codice adottato dal governo italiano si pone al di fuori di un sistema di salvataggio organizzato. E’ una linea di fermezza del governo che sosteniamo –ha concluso Zeller- perché affronta il problema dei soccorsi in termini di sistema e pone come condizione che nessuna iniziativa unilaterale ne possa pregiudicare l’efficacia e dunque gli obiettivi di controllo”.

Foto,  sen. Karl Zellee

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *