Italia Politica Ultime Notizie

Roma. Mdp minaccia crisi di governo, legge Ius soli da non tradire

7 Agosto 2017

author:

Roma. Mdp minaccia crisi di governo, legge Ius soli da non tradire

“Il destino della legge sullo Jus soli sarà il metro per misurare la distanza tra noi e il governo”, annuncia Francesco Laforgia, capogruppo dei bersaniani a Montecitorio.
“Chi è di sinistra o di centrosinistra non può avere dubbi sulla necessità di approvare la legge sullo Jus soli entro la fine della legislatura.” Parole chiare, perentorie quelle di Giuliano Pisapia domenica 6 agosto – alla festa nazionale di Legambiente a Rispescia, in provincia di Grosseto, dove era stato invitato ad un dibattito con Maurizio Martina, vicesegretario del Pd. La sferzata era indirizzata a Matteo Renzi, che poche ore prima , a Capalbio – non più lontano di 40 Km – aveva espresso i “dubbi” cui si riferiva Pisapia sulla possibilità che la riforma che concede la cittadinanza – a determinate condizioni – agli stranieri nati in Italia possa essere varata entro la primavera del 2018, prima della fine della legislatura.
Di “possibilità decisamente ridotte” aveva parlato Renzi rifomentando la polemica seguita all’annuncio pel premier Paolo Gentiloni. “”Lo Jus soli non si può fare  prima dell’estate”, aveva dello il primo ministro dopo la spaccatura interna alla maggioranza, con le riserve di Angelino Alfano e il dissenso dell’ex ministro Enrico Costa, poi dimessosi ugualmente nonostante la frenata di Gentiloni.
Ora però al governo i rischi vengono da sinistra. Mdp reagisce infatti alle parole di Renzi, che arriva quasi a minacciare la crisi. “Alla ripresa i nodi sulla politica economica e il destino della legge sullo Jus soli saranno il metro per misurare la distanza tra noi e il governo”, afferma Francesco Laforgia, capogruppo dei bersaniani a Montecitorio.

In foto, Matteo Renzi in una recente foto

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *