Cultura & Società Ultime Notizie

Festa dell’Assunta, una festa con radici antiche

11 Agosto 2017

author:

Festa dell’Assunta, una festa con radici antiche

La benedizione delle erbe e le processioni: l’Assunzione di Maria, il 15 agosto, è una celebrazione della speranza. 

L’Assunzione di Maria in cielo è una festa della chiesa cattolica romana. La festa ha radici antiche nella tradizione della chiesa e risale ad una festa mariana, che Cirillo di Alessandria ha introdotto nel 5° secolo. Da noi l’Assunzione di Maria è celebrata come nel Sud della Germania e in Austria: Nella chiesa cattolica il 15 agosto inizia il “Frauendreißiger”, un periodo di 30 giorni in cui si svolgono ovunque processioni mariane. Anche la Natività della Beata Vergine Maria l’8 settembre rientra nel periodo dei 30 giorni, che si conclude con il Santissimo Nome di Maria il 12 settembre.

“Per noi contadini questa festa è molto importante. In primo luogo, perché la fede nel potere delle erbe è profondamente radicata, e in secondo luogo perché la fede nella vita quotidiana svolge un ruolo speciale. Per noi quindi è molto importante onorare queste festività e riflettere sul loro significato per noi e come possono darci un sostegno nella vita”, sottolinea la presidente dell’associazione Hiltraud Erschbamer.

Sin dal 6° secolo è attestata la fede nell’Assunzione fisica di Maria nel cielo: Come ogni essere umano Maria è morta, ma lei non è stata trattenuta dalle bende della morte, ma è invece arrivata da Dio con tutta la sua esistenza. La Chiesa parla ufficialmente dell’Assunzione di Maria in cielo con corpo e anima. La vice-presidente Maria Egger parla di un festa che dà speranza: “Maria ci ha preceduto, e così la sua Assunzione attraverso Dio ci dà un esempio per il nostro futuro. Tutto quello che iniziamo qui, sarà perfezionato da Dio. Troveremo il nostro compimento. Dio ha incluso Maria per sempre nel suo amore, e accoglierà anche noi. Celebriamo che la nostra vita è degna di essere vissuta, perché è del tutto accettata e accolta da Dio.”

Il giorno dell’Assunta è celebrata tradizionalmente nella chiesa cattolica la benedizione dei mazzi d’erbe aromatiche, mentre le relative processioni si svolgono anche fino alla fine dei successivi 30 giorni. Le prime prove di queste celebrazioni risalgono al 10 ° secolo. Sette erbe diverse – il numero simboleggia i sette sacramenti o i sette dolori di Maria – vengono legati in mazzi di fiori e consacrati durante la festa dell’Assunta. Alla fine della messa sono portati a casa e appesi nell’angolo del crocifisso o in soffitta dove tengono lontani disgrazie, temporali e fulmini. In caso di necessità le foglie secche vengono sbriciolati e aggiunti al mangime di bestie malate.

In foto: mazzi d’erbe per la festa dell’Assunta

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *