Politica Ultime Notizie

Bolzano. Inaugurato il nuovo Nucleo Alzheimer presso la residenza per anziani Don Bosco

2 Agosto 2017

author:

Bolzano. Inaugurato il nuovo Nucleo Alzheimer presso la residenza per anziani Don Bosco

Realizzazione dei nuovi spogliatoi, uffici, cappella e Nucleo Alzheimer presso la Casa di Riposo don Bosco.  

Con la realizzazione del nuovo nucleo Alzheimer per persone con demenza, si potranno ospitare presso la residenza per anziani Don Bosco 14 residenti affetti da demenza, in una particolare fase della malattia, nella quale insorgono importanti disturbi comportamentali, come il “wandering” (girovagare afinalistico).

Il nucleo può ospitare fino a 14 residenti e si compone di 5 stanze doppie e 4 singole. Il nuovo Nucleo Alzheimer, che potrà ospitare fino a 14 persone, è stato progettato e realizzato tenendo in particolare attenzione all’aspetto terapeutico di ogni struttura e finitura (serramenti, pavimenti, illuminazione, ausili tecnologici ed arredo) e dalla scelta consapevole delle forme, dei colori, dei materiali per consentire una congrua residenzialità ed un maggior benessere alla patologia degli ospiti.
Sono state fatte fatte diverse scelte strutturali, perchè si è voluto dare importanza ai particolari bisogni di questa tipologia di persone anziane. Infatti l’ambiente protesico che si è creato ha lo scopo di permettere ai residenti che occupano questo nucleo, di girovagare e camminare senza che gli stessi possano incorrere in pericol, perchè il nucleo è un ambiente protetto e sicuro: non ci sono ostacoli, scale, gradini, spigoli vivi e c’è molto spazio per muoversi in assoluta libertà.

È stato eseguito uno studio sui materiali e sui colori, per permettere ai residenti il facile riconoscimento degli spazi. In ogni stanza il letto è dotato di uno sensore, che segnala la presenza del residente a letto ed ha la possibilità di essere abbassato fino a terra, in modo da evitare le conseguenze di eventuali cadute. Sono inoltre stati previsti alcuni locali particolari con funzioni di sostegno nella gestione della malattia.
La zona giorno inoltre si apre verso il giardino pensile esterno, anch’esso con funzione estremamente terapeutica e stimolante, atto a provocare stimoli mentali e fisici appropriati e mirati alla patologia degli ospiti, grazie alla presenza di componenti strategiche, quali la vegetazione, le aree per la sosta, il relax e la concentrazione, le vasche per l’ortoterapia, l’acqua quale reminiscenza e stimolazione sensoriale.

Il Nucleo è costituito da una zona notte con 5 camere doppie e 4 camere singole con annessi locali di servizio, da una zona giorno per le attività (cucina terapeutica, sala da pranzo, zona soggiorno, stanza della musica, stanza del treno, zona TV, cura del corpo) e locali per il personale.

L’intervento ha riguardato la demolizione dei corpi di fabbrica connessi con quello principale e la costruzione dei nuovi in ampliamento: autorimessa interrata di 24 posti, nuovi spogliatoi, uffici, cappella, Nucleo Alzheimer.

La progettazione è stata effettuata in stretta collaborazione con l’Azienda Sanitaria e l’Ufficio Anziani della Provincia Autonoma di Bolzano.

Alcuni dettagli tecnici:

I lavori sono stati effettuati dalla ditta Carron Bau Srl di Varna (BZ) per un importo di Euro 4.160.000,00 + IVA

Gli arredi sono stati forniti da 9 ditte diverse per un importo complessivo di Euro 520.000,00 + IVA

La Progettazione e la Direzione Lavori delle opere sono stati seguiti dal gruppo di progettazione ing. Arturo Busetto, ing. Fabio Urban, ing. Antonio Seppi, p.ind. Marco Masiero, ing. Enzo Todaro.

La Direzione Lavori degli arredi: geom. Diego Andreotta (tecnico comunale)

Il Responsabile di Progetto: ing. Rosario Celi (tecnico comunale)

I lavori sono iniziati il 02.04.2015 e conclusi il 27.10.16

In foto: Don Gianfranco Cofele e l’assessora provinciale Martha Stocker   

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *