Politica Ultime Notizie

Merano. Linee guida per lo sviluppo urbanistico di via Roma

28 Luglio 2017

author:

Merano. Linee guida per lo sviluppo urbanistico di via Roma

Il Comune di Merano intende elaborare linee guida per il futuro sviluppo urbanistico di via Roma. “Alla luce dei numerosi progetti edilizi già predisposti e in fase di elaborazione che interessano questa via – ha spiegato mercoledì, 26 luglio il sindaco Paul Rösch in conferenza stampa – è necessario individuare precisi criteri di uniformità”.

La maggior parte delle strade cittadine è stata concepita con una chiara idea urbanistica che ha tenuto conto, in modo armonioso, delle zone verdi, della larghezza dei marciapiedi, della distanza fra edifici. Anche questo tipo di valutazioni, vecchie di secoli, ha garantito alla città di Merano quell’aspetto estetico e quell’atmosfera particolare che la rendono conosciuta in Italia e nel mondo. Un esempio su tutti: corso Libertà.

“Via Roma – ha chiarito il sindaco Rösch – non solo è una delle strade più lunghe di Merano ma anche il più antico collegamento fra Bolzano e la città del Passirio, che non casualmente terminava a Porta Bolzano. Al tempo stesso è una sorta di spina dorsale di Merano. Nonostante di tratti di un’arteria molto importante, il suo sviluppo urbanistico è stato piuttosto trascurato”.

“L’elaborazione di linee guida – ha detto Rösch – consentirà di definire i criteri che i futuri progetti edilizi dovranno rispettare. In primo luogo si tratta di garantire uno sviluppo armonioso della via e una sua peculiarità urbanistica, di stabilire quali dimensioni e quale forma debbano avere le aree verdi, quanto larghi debbano essere i marciapiedi, in sostanza quale debba essere il suo carattere”.

L’obiettivo è anche quello di ripartire la strada in diversi tratti, in modo tale da promuovere a Maia Bassa la formazione di un centro, grosso modo nella zona di via Matteotti e della piazzetta Kofler, e di mettere in maggior risalto elementi architettonici interessanti come per esempio la chiesetta di Santa Maria del Conforto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *