Arte Ultime Notizie

EuroArt 2017. A Chiusa, si incontreranno artisti da tutta Europa

11 Luglio 2017

EuroArt 2017. A Chiusa, si incontreranno artisti da tutta Europa

La caratteristica cittadina sulle rive dell’Isarco è rinomato centro artistico frequentato da celebri artisti locali ed europei.

Dal 13 al 15 luglio Chiusa ospiterà una sessantina di artisti provenienti da tutta Europa. La manifestazione è organizzata dalla “Colonia artistica di Chiusa”, che è membro dal 2013 della “Assemblea generale delle colonie artistiche europee”. A livello europeo Euro Art è stata fondata nel 1994 a Bruxelles e oggi conta quasi 80 membri in oltre 20 nazioni europee. L’associazione è una piattaforma per mostre collettive e progetti volti al mantenimento e alla promozione dell’arte e della cultura.
L’assemblea vera e propria si terrà sabato 15 luglio nella Sala Walther dove sono attesi i rappresentanti di circa 40 Colonie da tutta Europa, dalla Grecia all’Islanda. “Ci aspettiamo circa 60 partecipanti, che alloggeranno per qualche giorno a Chiusa e dintorni, poiché intorno alla manifestazione ruota un programma che sarà inaugurato giovedì nella Sala Walther con l’evento «Get Together»”, ha spiegato la sindaca Maria Gasser Fink.
Il 14 luglio nel centro storico di Chiusa sarà presentato il vernissage del progetto artistico “Artists in Residence.”, presente nel progetto della galleria d’arte no profit “Kunst boden_nah”, iniziativa che dal 2015  ha dato nuova linfa alla Colonia artistica locale. Saranno esposte le opere di tre artisti: Ella Becker (Germania), Jördis Hirsch (Germania) e Kenneth Spiteri (Australia).
Nella cornice dell’assemblea generale di EuroArt, verrà presentato “TINNE Museo dei bambini” (“TINNE Kindermuseum Klausen”), progetto che prevede la costruzione di un nuovo museo nei pressi del giardino dei Cappuccini. Accoglierà le opere della colonia artistica di Chiusa degli anni 1874-1914 e altri capolavori della Fondazione “Dr. Hans und Hildegard Koester” di Dortmund. Una parte considerevole è esposta già oggi nel Museo Civico locale; la città auspica inoltre un prestito dalla collezione Siegfried Unterberger della Provincia Autonoma di Bolzano.
La Colonia artistica di Chiusa rappresenta già oggi un elemento molto importante del Museo Civico locale. Alla fine del XIX secolo, questa località era un apprezzato punto d’incontro di artisti ed eruditi, celebrata come “città degli artisti” in patria e all’estero. All’epoca, più di 300 rinomati pittori e scultori vi soggiornarono, accanto ad artisti locali come Gallmetzer, Piffrader, Rabensteiner e Telfner e a numerose personalità come Defregger, Egger-Lienz, Loesch e Koester.

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com