Cultura & Società Musica Ultime Notizie

#DOLOMITESVIVES incontra il “Südtirol Jazzfestival Alto Adige”

14 Luglio 2017

author:

#DOLOMITESVIVES incontra il “Südtirol Jazzfestival Alto Adige”

Il prossimo mercoledì, nell’ambito del progetto #DOLOMITESVIVES, la musica risuonerà tra le montagne. Il 19 luglio, in collaborazione con il “Südtirol Jazzfestival Alto Adige” Hamilton de Holanda, musicista proveniente da Rio de Janeiro, si esibirà nello splendido anfiteatro naturale della “città dei sassi”. Per questa giornata, così come per tutti i mercoledì di luglio ed agosto dalle 9 alle 16, la strada del Passo Sella rimarrà aperta esclusivamente al traffico sostenibile. La partecipazione ai vari eventi è gratuita.

Il prossimo mercoledì 19 luglio sarà la giornata dedicata al “Südtirol Jazzfestival Alto Adige”, una delle manifestazioni musicali di punta dell’Alto Adige. Tra gli attesi ospiti Hamilton de Holanda, appartenente alla schiera dei portatori di speranza della sua patria, il Brasile. Il musicista, proveniente da Rio de Janeiro, ha rivoluzionato il mondo del mandolino, allargando gli orizzonti di questo strumento anche a generi come bossa-nova, rock e samba. Il concerto avrà inizio alle ore 14. In caso di maltempo l’evento si svolgerà al Teatro Navalge di Moena alle ore 17.30.

Il concerto è uno dei tre appuntamenti musicali di #DOLOMITESVIVES. Nella giornata del 2 agosto, il palcoscenico di #DOLOMITESVIVES ospiterà il festival “I Suoni delle Dolomiti”, che da 23 anni porta musicisti provenienti da ogni parte del mondo ad esibirsi sui palcoscenici naturali delle Dolomiti trentine. L’ospite sarà Anouar Brahem, maestro della tradizione tunisina dell’oud. Questo poliedrico talento musicale propone classiche melodie arabeggianti con elementi jazz e folklorici, oltrepassando coraggiosamente i confini musicali. Sarà accompagnato Khaled Yassine, Klaus Gesing e Björn Meyer. Il concerto avrà inizio alle ore 13. In caso di maltempo l’evento si svolgerà al Teatro Navalge di Moena alle ore 17.30.

Le ultime ospiti musicali a salire sul palcoscenico naturale della “città dei sassi” saranno le Ganes il 16 agosto. Dietro questo nome d’arte si celano le sorelle Marlene ed Elisabeth Schuen e la loro cugina Maria Moling. Le tre musiciste della Val Badia propongono pezzi di musica pop e jazz nella loro lingua madre, il ladino. Da anni dimostrano come sia possibile raggiungere una fama internazionale anche con una sofisticata musica alpina. Il concerto avrà inizio alle ore 13. In caso di maltempo l’evento si svolgerà al Teatro Navalge di Moena alle ore 17.30.

“I musicisti che si esibiranno nell’ambito della manifestazione #DOLOMITESVIVES ne hanno colto appieno l’essenza, riuscendo a creare un’atmosfera che enfatizza la bellezza del paesaggio dolomitico senza sovrastarlo”, dichiara Andrea Weiss, direttore dell’Apt Val di Fassa. “In questa atmosfera unica, una sala da concerto offerta dalla natura incontaminata, sarà possibile ascoltare melodie jazz e blues, musiche dal mondo, ma anche generi più attuali come sofisticate armonie pop”.

Tutte le manifestazioni si svolgeranno in prossimità della “Città dei Sassi”, arena naturale del Passo Sella. Per raggiungere la location, seguire le indicazioni per “Città dei Sassi” distante 15 minuti a piedi dal Passo Sella Dolomiti Mountain Resort, dove è ubicato l’info point.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è gratuita. Per ulteriori informazioni è possibile prendere visione del programma su www.dolomitesvives.com

Informazioni utili sulla mobilità:

In linea con lo scopo del progetto #DOLOMITESVIVES viene chiesto di parcheggiare i mezzi nei parcheggi a valle e di utilizzare i mezzi pubblici per raggiungere il Passo. Ogni mercoledì di luglio e agosto, dalle 9 alle 16, l’accesso del Passo Sella sarà riservato a pedoni, ciclisti, trasporti pubblici e veicoli elettrici, nonché a veicoli per il trasporto di persone con disabilità, in possesso di relativa licenza.

Il Passo Sella sarà raggiungibile ogni 15 minuti da Canazei e Ortisei e ogni 60 minuti dalla Val Badia, grazie ai collegamenti con il bus navetta e una serie di altri servizi:

DALLA VAL DI FASSA

Con i mezzi pubblici:

La strada n. 242 di accesso al Passo Sella viene chiusa al bivio per il Passo Pordoi, poco prima della località Plan de Schiavaneis.
Da Canazei il collegamento con Passo Sella viene garantito dai mezzi del servizio pubblico locale con partenze ogni 15 minuti.

A piedi:

Da Canazei seguendo il segnavia 655: ore 3, dislivello 800 metri circa.

Con gli impianti di risalita:

Funivia del Col Rodella da Campitello di Fassa (parcheggio); poi a piedi seguendo in discesa il segnavia 529 fino a Forcella Rodella e quindi il segnavia 557 fino al passo: ore 1, dislivello in discesa 200 metri.

DALLA VAL GARDENA

Con i mezzi pubblici:

La strada n. 242 di accesso al Passo Sella viene chiusa al bivio per Passo Gardena, in località “Miramonti”.

Da Ortisei, Selva Valgardena e Plan de Gralba, il collegamento con Passo Sella viene garantito dai mezzi del servizio pubblico locale con partenze ogni 15 minuti.

A piedi:

Da Plan de Gralba al Passo seguendo il segnavia 657: ore 1,5, dislivello 400 m circa.

DALLA VAL BADIA

Con i mezzi pubblici:
La strada n. 242 di accesso al Passo Sella viene chiusa all’altezza dell’incrocio con la strada n. 243 che scende da Passo Gardena in località “Miramonti”.
Da Corvara, Colfosco, il  collegamento con Passo Sella viene garantito dai mezzi del servizio pubblico locale con partenze ogni 60 minuti.

A piedi:
Con il segnavia n. 651 fino a Passo Gardena poi in discesa seguendo il segnavia n. 653 fino a Plan de Gralba e da qui verso Passo Sella con il segnavia n. 657: ore 3.45.

In foto: arena naturale della “Città dei sassi”/c-Dolomitesvives – Perathoner  

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com