Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. L’Accademia d‘archi di Bolzano festeggia i 30 anni

30 Luglio 2017

author:

Bolzano. L’Accademia d‘archi di Bolzano festeggia i 30 anni

Quattro appuntamenti per festeggiare trent’anni di musica.
Ad agosto l’Accademia d’archi di Bolzano festeggia i suoi 30 anni di attività con una rassegna musicale di quattro appuntamenti a Vipiteno, Longomoso, Brunico e Bolzano. L’orchestra è stata fondata dal Südtiroler Musikverein nel 1987, sotto la direzione artistica di Georg Egger. Un’amicizia profonda e una collaborazione proficua è nata tra l’Accademia bolzanina, composta prevalentemente da musicisti sudtirolesi e molti musicisti, tra i quali Frank Peter Zimmermann, Sergio Azzolini, Giuliano Carmignola, Andràs Schiff, Hansjörg Albrecht, Frieder Bernius, Daniel Beyer, Helmuth Rilling, Ola Rudner e molti altri artisti di fama internazionale.
Per la rassegna estiva 2017 la direzione artistica ha invitato due ben noti artisti: il tenore Bernhard Berchtold e il cornista Johannes Hinterholzer.
Il tenore Bernhard Berchtold è stato ospite a importanti festival europei tra i quali al Festival di Salisburgo, Händel-Festspiele Halle, Musiktage Kassel, Schlossfestspiele Ludwigsburg, le settimane musicali di Vienna e ha lavorato con rinomati direttori.Il suo nome è soprattutto legato a Schubert, alle registrazioni per la Radio tedesca WDR al Klavier-Festival della Ruhr e alle celebri Schubertiadi Schwarzenberg.
Johannes Hinterholzer è cornista solo all’Orchestra Mozarteum di Salisburgo dal 1997. Come solista si è esibito con importanti orchestre sinfoniche e da camera. Si è specializzato nell’esecuzione su corno barocco e il corno naturale. Si esibisce con varie orchestre barocche quali la Wiener Akademie sotto la direzione di Martin Haselböck, Il Giardino Armonico sotto la direzione di Giovanni Antonini, Les Musiciens du Louvre Grenoble sotto la direzione di Marc Minkowski.
Il programma prevede l’esecuzione della sinfonia in sol minore di Antonio Rosetti, l’aria “Wenn am weiten Firmamente” da Philemon e Baucis di Joseph Haydn, il Concerto per corno e orchestra in mi bemolle K. 417 di W.A. Mozart e nella seconda parte, la Serenata per tenore, corno e archi di Benjamin Britten. In questo ciclo di Lied Britten mette in musica sei poesie di autori diversi della letteratura inglese e illustra diversi aspetti della notte. Il corno, con i suoi assoli impegnativi, dialoga con il cantante: il duetto tra la voce e il corno è unico.
L’appuntamento a Vipiteno il 06.08.2017 si terrà al Teatro Comunale alle ore 21; a Longomoso il 07.08.2017 presso la Casa culturale Peter Mayr alle ore 21; a Brunico l’08.08.2017 nella Chiesa delle Orsoline, alle ore 20.30. Infine a Bolzano il 09.08.2017 a Castel Mareccio, alle ore 20.30, nell’ambito di Bolzano Festiva lBozen.

 Foto, il musicista Johannes Hinterholzer

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *