Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Investire nel futuro, SEAB presenta il bilancio del 2016

18 Luglio 2017

author:

Bolzano. Investire nel futuro, SEAB presenta il bilancio del 2016

Il bilancio SEAB è stato presentato oggi dal presidente SEAB Rupert Rosanelli, dal direttore della ripartizione risorse finanziarie del Comune di Bolzano Fabio Bovolon e dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Laives Giuliano Vettorato, nel corso di una conferenza stampa congiunta. L’esercizio del 2016 è risultato positivo per l’azienda comunale di Bolzano e Laives: nel corso dell’anno passato SEAB ha prodotto un utile pari a 839.141 euro, superando così, per motivi di ordine fiscale e finanziario, il risultato del 2015 (487.040 euro). Come negli anni passati, i ricavi netti di bilancio del 2016 verranno investiti per l’ulteriore miglioramento delle reti cittadine e dei diversi ambiti di servizio.

Il reparto servizi ambientali di Bolzano chiude l’anno 2016 con un esubero di 1.274.412 euro – questo surplus, come previsto dal regolamento comunale, sarà restituito interamente ai cittadini attraverso il calcolo delle tariffe dei rifiuti nel biennio 2018/19. Anche il reparto servizi ambientali di Laives chiude l’anno con un esubero di 136.675 €, che verrà restituito ai cittadini tramite la tariffa rifiuti nei prossimi due anni.

Il Comune di Bolzano trae beneficio dalla buona gestione da parte di SEAB: sommando le imposte versate da SEAB, i canoni d’affitto, gli investimenti e le multe riscosse da SEAB nel 2016, la plusvalenza a beneficio della comunità è stata di 5,9 milioni di euro.

In qualità di azienda pubblica, SEAB è al servizio della popolazione di Bolzano e di Laives e continuerà ad esserlo per altri trent’anni. Nel 2016, infatti, il Comune di Bolzano ha assegnato a SEAB la gestione dei servizi pubblici acqua, canalizzazioni, rifiuti e parcheggi per ulteriori 30 anni. Nel 2016 SEAB ha fornito alle utenze di Bolzano 8.536.879 metri cubi di acqua potabile, gestito 5.250 posti auto, distribuito, in un mercato sempre più complesso, 80.379.253 metri cubi di gas, gestito (chiudendo per la prima volta in attivo) il Palaonda e smaltito 60.636 tonnellate di rifiuti. Nel 2016 SEAB ha investito 3,3 milioni di euro, di cui 1,7 milioni in condutture e serbatoi per l’acqua potabile. Il grado di soddisfazione dei clienti è alto: a Bolzano l’88,9 % dei clienti SEAB si dice soddisfatto dello smaltimento dei rifiuti, a Laives la percentuale è ancora più alta (95,7 %); il gradimento per la pulizia delle strade, la distribuzione del gas e la fornitura di acqua potabile a Bolzano va dall’84,7 al 94 %.

Gestione dei rifiuti: la quantità totale di rifiuti prodotti a Bolzano è stata di 53.756 tonnellate (2015: 52.819 t) e per la prima volta dopo il 2011 c’è stato un incremento rispetto all’anno precedente, dovuto anche all’aumento demografico. Nel 2016 sono state raccolte 35.851 tonnellate di materiali riciclabili, mentre 17.905 tonnellate sono state smaltite come rifiuti residui. Secondo uno studio commissionato da SEAB, nel 2016 il 71,6% dei rifiuti di carta, l’86,2% dei rifiuti in vetro e metallo, e perfino 90,8% dei rifiuti di cartone sono stati smaltiti in modo differenziato. I risultati per i rifiuti organici non sono così positivi: solo il 57,9% dei rifiuti organici – poco più della metà – viene smaltito correttamente. “In generale i risultati sono buoni, ma questo non basta. Il nostro obiettivo è ridurre la quantità dei materiali riciclabili che finiscono ancora nel residuo e di rendere la città ancora più pulita”, ha dichiarato il presidente SEAB Rosanelli “In questo la comunicazione con i cittadini e le cooperazioni con altre associazioni diventa una priorità assoluta”.

Primi provvedimenti adottati da SEAB nel 2016: potenziamento dei servizi di pulizia dei marciapiedi e delle isole ecologiche, introduzione di un servizio di pulizia degli argini fluviali, istituzione delle figure dei Rifiutologi, rinnovamento del sito web e creazione di un portale clienti online. Nell’autunno del 2017 sono previste una campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata (“100 buone ragioni”) e un’innovativa app per telefoni cellulari che renderà la differenziata ancora più facile.

In foto da sx. a dx.: Rupert Rosanelli (Presidente SEAB), Fabio Bovolon (Direttore  ripartizione risorse finanziarie Comune di Bolzano) e Giuliano Vettorato (Assessero all’Ambiente Comune di Laives)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *