Cultura & Società Ultime Notizie

Trento. Aprono i lidi estivi per l’estate 2017

4 Giugno 2017

author:

Trento. Aprono i lidi estivi per l’estate 2017

L’altro giorno sono stati riaperti i lidi estivi degli impianti natatori gestiti da ASIS con orario 9 – 21 (fino al 16 luglio) e 9 – 20 (fino al 3 settembre)

Al centro sportivo “G. Manazzon” di via Fogazzaro saranno a disposizione dei cittadini le sei piscine esterne che comprendono: la piscina dei tuffi, la piscina da 50 metri (principalmente destinata al nuoto), la vasca destinata ad attività ludiche e di fitness, la piscina da 25 metri tra le più apprezzate per il refrigerio durante la calura estiva e dotata di uno scivolo, la piscina denominata spiaggia particolarmente gradita dalle famiglie e dai ragazzini, in quanto dotata di fondo degradante e tribuna per il controllo sul nuoto di bimbi meno esperti, e la piscina baby dedicata esclusivamente alle famiglie che hanno figli di età inferiore ai tre anni (anch’essa a fondo degradante ed annesso bagno dotato di fasciatolo nonché di alcuni lettini ed ombrelloni gratuiti per questo tipo di utenza) ed il cui paino vasca è stato recentemente rinnovato.

Al centro sportivo Trento nord di Gardolo saranno a disposizione le due vasche esterne: quella sul lato ovest, nota per i due lunghi scivoli con percorsi differenziati ed un utilizzo dedicato ai ragazzi e quella lato est, dotata sia di zona dedicata al nuoto che di zona dedicata ai giochi acquatici (il river, il pagliaccio che fa cascata d’acqua, il grande scivolo a quattro corsie e la vaschetta con l’idromassaggio).

Quest’anno sono stati fatti i consueti lavori di manutenzione ordinaria cui si sono aggiunte alcune opere straordinarie tra cui il rifacimento dell’impianto idraulico della piscina da 25 mt e la sistemazione delle zone antistanti i presidi di bonifica presso il lido Manazzon, il rifacimento degli stessi presidi di bonifica ed il rifacimento del corrimano in legno presso il CS Tn Nord.

Durante l’apertura estiva degli impianti natatori dell’ASIS Lido Manazzon e Gardolo, nei pressi delle vasche esterne saranno predisposte delle casette-biblioteca che fungeranno da punti di raccolta e condivisione dei libri. La Biblioteca comunale di Trento si occuperà di tenerle rifornite, promuovendo in questo modo la partecipazione dei lettori e la condivisione dei libri caratteristica del Book Sharing. I bagnanti che durante il periodo estivo frequenteranno le piscine della città potranno prelevare (gratuitamente) i libri esposti sugli scaffali e li potranno poi restituire o sostituire con altri libri propri. Anche chi vorrà leggere qualcosa solo per il tempo in cui resta a “bordo vasca” potrà approfittare di questa nuova iniziativa. L’offerta libraria è caratterizzata da romanzi d’evasione per adulti, libri per ragazzi e per bambini. Il progetto del “Book Sharing”, ovvero della condivisione di libri, permette di condividere e diffondere l’emozione che regala la lettura di un buon libro e, insieme, far volare la cultura. Si tratta di un metodo moderno, pratico e accessibile per veicolare e diffondere gratuitamente letteratura e conoscenza. I libri potranno passare liberamente di mano in mano, creando legami culturali ed emozionali tra lettori di ogni tipo. Lo spirito dell’iniziativa è basato su tre principi base: la passione per la lettura, la disponibilità alla condivisione della cultura, la libertà di iniziativa.

Anche quest’anno sarà presente una casetta in legno denominata “Baby Little Home” dedicata in ogni suo aspetto alla cura ed allattamento del neonato.

Solamente al CS. Manazzon ci sarà la possibilità di frequentare corsi di fitness in acqua, tenuti da personale qualificato e laureato in scienze motorie.

Saranno presenti le isole ecologiche per la raccolta differenziata, nella speranza che ciò possa essere d’aiuto per un comportamento più responsabile da parte dell’utenza al fine di migliorare la pulizia dei lidi.

Il servizio si completa con l’attenzione e l’impegno di Asis per garantire la sicurezza e gli aspetti igienico-sanitari dei propri impianti, improntati a standard di qualità d’eccellenza. In tal senso, per quanto riguarda gli impianti natatori, sono previsti controlli costanti sulla qualità dell’acqua dal punto di vista chimico, dal punto di vista batteriologico, la scelta di materiali antisdrucciolo ed un’attenzione particolare sullo stato manutentivo dell’impianto e dell’attrezzatura (impianto elettrico, idraulico e struttura edile). Sempre a tutela della sicurezza dei frequentatori delle piscine si evidenzia come il servizio assistenti bagnanti sia svolto da personale adeguatamente formato in possesso del brevetto di salvamento, rilasciato dalla Federazione Nuoto Italiana: detto personale, come dall’anno scorso, avrà pure a disposizione, in caso di necessità, anche il defibrillatore.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com