Politica Ultime Notizie

Merano. Sindaco Rösch, nuovo inizio con una zona produttiva

25 Giugno 2017

author:

Merano. Sindaco Rösch, nuovo inizio con una zona produttiva

Anche la terza asta giudiziaria della Solland Silicon a Sinigo è andata deserta per mancanza di acquirenti interessati. Pare ancora aperta un’ultima porta con due aziende che hanno chiesto di visionare gli impianti. Il Sindaco Paul Rösch torna sul tema e prova, ancora una volta, a alzare lo sguardo verso un possibile diverso futuro dell’area, lanciando un appello alla Giunta provinciale affinché si trovino finalmente delle alternative che consentano di salvaguardare l’occupazione e la vocazione produttiva dell’area.

“Non si approda purtroppo a molto se ci si nasconde in un’attesa senza molte prospettive, spendendo nel contempo milioni di euro per la sicurezza di un impianto che dal punto di vista economico sembra incontrare ostacoli insolubili anche solo per sopravvivere.” Rösch ha sottolineato un’altra volta che per un solido futuro è necessario un nuovo inizio: “Con la bonifica dell’areale e la trasformazione in una zona produttiva potremmo creare nuovi posti di lavoro sostenibili in settori compatibili con la natura di una città come Merano e capaci di garantire in modo duraturo posti di lavoro e indotto.”

Ieri anche il terzo tentativo di trovare un acquirente per lo stabilimento è fallito, seppure con un prezzo a base d’asta di 14,8 milioni di euro: esattamente la metà dei 29,6 milioni di euro da cui si era inizialmente partiti. Con il fallimento della Solland Silicon la Provincia ha responsabilmente iniziato a pagare per la manutenzione ordinaria dell’impianto. Una spesa che finora ammonta a quasi 3,5 milioni di euro.

In foto: Paul Rösch    

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *