Politica Ultime Notizie

Merano. Seconda variazione di bilancio, impegnati 18 milioni di euro

22 Giugno 2017

author:

Merano. Seconda variazione di bilancio, impegnati 18 milioni di euro

La seconda variazione di bilancio del 2017 ammonta a 18 milioni di euro. Il sindaco Paul Rösch e l’assessore al bilancio Nerio Zaccaria nella conferenza stampa odierna hanno presentato l’elenco degli impegni che sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio la settimana prossima.

Il Sindaco Rösch ha sottolineato la propria soddisfazione per il programma degli investimenti, ma ha anche ricordato le restrizioni che l’amministrazione comunale incontra con le regole dei bilanci armonizzati: „Possiamo stanziare soldi solo per interventi dove c’è già un progetto esecutivo e i costi sono chiari. Perciò andiamo avanti passo per passo: nel corso dell’anno si faranno diverse variazioni di bilancio.“ Vale soprattutto per la progettazione di diversi interventi che il Comune sta per finanziare. Solo dopo la fase di progettazione sarà possibile impegnare soldi per i progetti stessi.

I 18 milioni di euro della variazione di bilancio si distribuiscono su 136 voci. „Innanzitutto abbiamo finanziato una serie di misure per la periferia, che secondo qualcuno è sempre snobbata dalla politica“, ha spiegato Zaccaria. Le somme più importanti sono le seguenti:

  • 2,5 mio. per la scuola elementare di Sinigo, che così è interamente finanziata (10,5 mio.)
  • 2,4 mio. per il terzo lotto del Combi (sistemazione della vecchia tribuna)
  • 2,4 mio. per quattro lavori di asfaltatura
  • 1,2 mio. per l’ampliamento del lido
  • 750.000 euro per misure antincendio nella l’edifico S. Antonio
  • 450.000 Euro per investimenti nell’illuminazione pubblica (lampade LED)

Tanti sono gli importi sotto i 100.000 euro, in primis per una serie di progettazioni – dal marciapiedi di via Nazionale a Sinigo all’areale ferroviario di Maia Bassa e gli spogliatoi del campo Foro Boario – e di studi di fattibilità, per esempio per la piazza centrale di Quarazze e una „cittadella sportiva“ a Sinigo. Notevole anche lo studio di fattibilità „partecipativo“ per l’intero Corso Libertà, per il quale sarà preso da esempio l’iterseguito dalla città di Bregenz per la piazza centrale Kornmarkt.

In foto: Zaccaria e Rösch       

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *