Cultura & Società Ultime Notizie

IDEE. Network di ricerca transfrontaliero per la progettazione integrata di sistemi energetici efficienti in aree urbane

30 Giugno 2017

author:

IDEE. Network di ricerca transfrontaliero per la progettazione integrata di sistemi energetici efficienti in aree urbane

IDEE è un progetto transfrontaliero finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e Interreg V Italia- Austria 2014-2020 che intende creare un network transfrontaliero di ricerca sull’analisi e progettazione integrata di sistemi energetici urbani efficienti e innovativi, combinando le competenze complementari di 4 enti di ricerca ed un’autorità pubblica per sviluppare un framework bottom-up di valutazione dei sistemi energetici urbani che consenta un’interpretazione integrata di dati energetici, ambientali, costruttivi ed economici georeferenziati e generi nuova base decisionale utile alle autorità locali per la pianificazione di investimenti efficienti. I partners sono: Università degli Studi di Udine – Dipartimento Politecnio di Ingegneria e Architettura, Certottica, RSA iSpace di Salisburgo, , Consorzio BIM Piave Belluno, Università IUAV di Venezia.

Il 13 e 14 giugno scorso nel meeting svoltosi nel centro RSA iSpace (Research Studios Austria) di Salisburgo, i partners si sono incontrati per evidenziare i progressi fatti in circa 5 mesi di attività e affrontare i temi da sviluppare nella prosecuzione del progetto. Ad oggi i partners si sono interfacciati con le istituzioni delle aree pilota individuate dal progetto – Feltre, Maniago e Salzburger Seeland in Austria  per valutarne lo status dal punto di vista energetico, i fabbisogni, le progettualità e gli interessi dal punto di vista dei sistemi energetici presenti o da realizzare al fine di raccogliere il maggior numero di informazioni per dare il via alla progettazione del framework che è il focus del progetto.

In questo periodo si sono svolti già diversi meeting presso Maniago (PN) e Feltre (BL) in cui il team di ricerca, costituito dall’Università di Udine – capofila del progetto- Certottica, IUAV, RSA e Consorzio BIM Piave, ha potuto riunire le informazioni raccolte su disponibilità di risorse energetiche rinnovabili locali,  tecnologie diffuse, sistemi energetici presenti ed è stata inoltre sondata la possibilità di utilizzare la biomassa come vettore energetico. Dal lato austriaco, nel meeting di Salisburgo, è emersa l’esistenza di uno strumento per la raccolta e mappatura dei dati sugli edifici e sistemi di produzione di energia in ambito urbano, di basilare importanza per la prosecuzione del progetto.

Infine, sono state discusse e validate le azioni ed i piani da portare avanti tra cui la raccolta dati, ulteriori contatti con le amministrazioni locali per definire iniziative collegate al progetto, lo sviluppo di mappe tematiche, l’individuazione delle migliori soluzioni energetiche, la stima dei costi di eventuali interventi: tutti elementi che dovranno confluire

nel framework integrato per la pianificazione di sistemi energetici efficienti in aree urbane che il progetto si è posto come uno degli obiettivi da raggiungere.

Il prossimo meeting, previsto per il mese di ottobre si svolgerà a Belluno alla presenza di tutti i partner di progetto e dei rappresentanti delle aree pilota di Veneto e Friuli – Feltre e Maniago – che avranno così l’opportunità di confrontarsi, oltre che sui temi del progetto, anche sulle rispettive politiche in tema energetico e ambientale. Con l’occasione verrà presentato il sito web di IDEE che sarà lo strumento per conoscere e approfondire, anche da parte di un pubblico non tecnico, il progetto e i suoi obiettivi.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com