Cultura & Società Ultime Notizie

#Dolomitesvives, importante segnale per la mobilità sostenibile

30 Giugno 2017

author:

#Dolomitesvives, importante segnale per la mobilità sostenibile

Alto Adige e Trentino uniti per dare un esempio positivo di rispetto verso le Dolomiti patrimonio dell’umanità. All’interno del progetto #Dolomitesvives nei mesi di luglio ed agosto il valico del Passo Sella sarà aperto esclusivamente al traffico sostenibile. Ogni mercoledì l’accesso sarà consentito soltanto a ciclisti, pedoni, veicoli elettrici e ai trasporti pubblici.

Il lancio ufficiale di #Dolomitesvives sarà il 5 luglio, con la presenza del più noto ambasciatore delle Dolomiti, la leggenda dell’alpinismo Reinhold Messner. Fino al 31 agosto, ogni mercoledì, i visitatori potranno godere di un avvincente programma, composto da numerosi appuntamenti musicali, culinari e “mitici”. La partecipazione è gratuita.

Nel 2009 le Dolomiti sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Un onore, ma anche un onere quello di gestire con rispetto e responsabilità uno dei più impressionanti paesaggi naturali del mondo; un luogo da vivere e scoprire che ha fatto conoscere il Trentino e l’Alto Adige anche al di fuori dei confini regionali. “Con l’iniziativa #Dolomitesvives,” dichiara il Presidente della Provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher, “vogliamo veicolare un forte messaggio per la mobilità sostenibile e trasmettere nuova sensibilità verso la montagna. Dal 5 luglio al 30 Agosto invitiamo i residenti e i visitatori, ogni mercoledì dalle 9 alle 16, a conoscere le Dolomiti in modo ogni volta diverso e speciale: eventi a tutto tondo che spaziano dalla cucina, alla musica, agli incontri con i “miti” delle Dolomiti”.

Il Presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, elogia gli sforzi congiunti di tutti gli attori coinvolti nel progetto #Dolomitesvives. “Siamo orgogliosi di questa iniziativa, realizzabile soprattutto grazie agli accordi raggiunti tra le due province e le varie comunità ed organizzazioni, operanti per la maggior parte nel settore turistico. Sono convinto che lo sviluppo economico del Trentino e dell’Alto Adige passi da iniziative come questa, dove viene promosso un tema importante come lo è quello della mobilità sostenibile, basata sull’utilizzo di autobus a basse emissioni e più trasporti alternativi come bici e auto elettriche.”

Ogni mercoledì, l’appuntamento con #Dolomitesvives è legato ad un tema specifico a partire dai “Miti” (Eroi delle Dolomiti), passando per la “Musica” e arrivando al tema del “Gusto”, attraverso la valorizzazione dei prodotti dei territori. Ciascun argomento sarà protagonista per tre volte secondo quanto pianificato dalle organizzazioni turistiche di Val Gardena, Alta Badia e Val di Fassa. Inoltre, ogni mercoledì la Fondazione Dolomiti UNESCO in collaborazione con il Museo Muse di Trento organizzeranno delle escursioni con le guide alpine alla scoperta della storia e delle peculiarità delle Dolomiti.

#Dolomitesvives si aprirà il 5 luglio alle ore 13 con Reinhold Messner (“Miti”), l’alpinista che ha sempre definito le Dolomiti come le montagne più belle del mondo, da sempre attivo promotore di un approccio sostenibile con la natura e l’ambiente. Nato ai piedi delle Odle, le Dolomiti di Funes che non ha mai abbandonato, parlerà delle “sue” Dolomiti in un intervento di 45 minuti con successivo dibattito. In caso di maltempo l’evento si svolgerà presso la Casa della Cultura Oswald von Wolkenstein a Selva di Val Gardena alle ore 17.30.

Tutte le manifestazioni si svolgeranno in prossimità della “Città dei Sassi”, arena naturale del Passo Sella. Per raggiungere la location, seguire le indicazioni per “Città dei Sassi” distante 15 minuti a piedi dal Passo Sella Dolomiti Mountain Resort, dove è ubicato l’info point.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è gratuita. Per ulteriori informazioni è possibile prendere visione del programma su www.dolomitesvives.com

Informazioni utili sulla mobilità:

In linea con lo scopo del progetto #DOLOMITESVIVES viene chiesto di parcheggiare i mezzi nei parcheggi a valle e di utilizzare i mezzi pubblici per raggiungere il Passo. Ogni mercoledì di luglio e agosto, dalle 9 alle 16, l’accesso del Passo Sella sarà riservato a pedoni, ciclisti, trasporti pubblici e veicoli elettrici, nonché a veicoli per il trasporto di persone con disabilità, in possesso di relativa licenza.

Il Passo Sella sarà raggiungibile ogni 15 minuti da Canazei e Ortisei e ogni 60 minuti dalla Val Badia, grazie ai collegamenti con il bus navetta e una serie di altri servizi:

DALLA VAL DI FASSA

Con i mezzi pubblici: la strada n. 242 di accesso al Passo Sella viene chiusa al bivio per il Passo Pordoi, poco prima della località Plan de Schiavaneis.

Da Canazei il collegamento con Passo Sella viene garantito dai mezzi del servizio pubblico locale con partenze ogni 15 minuti.

A piedi: da Canazei seguendo il segnavia 655: ore 3, dislivello 800 metri circa.

Con gli impianti di risalita: funivia del Col Rodella da Campitello di Fassa (parcheggio); poi a piedi seguendo in discesa il segnavia 529 fino a Forcella Rodella e quindi il segnavia 557 fino al passo: ore 1, dislivello in discesa 200 metri.

DALLA VAL GARDENA

Con i mezzi pubblici: la strada n. 242 di accesso al Passo Sella viene chiusa al bivio per Passo Gardena, in località “Miramonti”.
Da Ortisei, Selva Valgardena e Plan de Gralba, il collegamento con Passo Sella viene garantito dai mezzi del servizio pubblico locale con partenze ogni 15 minuti.

A piedi: da Plan de Gralba al Passo seguendo il segnavia 657: ore 2, dislivello 400 m circa.

Con gli impianti di risalita: funivia Plan de Gralba-Piz Sella; poi a piedi fino al passo passando dal rifugio E. Comici seguendo i segnavia n. 526 e n. 528: ore 1.

DALLA VAL BADIA

Con i mezzi pubblici: la strada n. 242 di accesso al Passo Sella viene chiusa all’altezza dell’incrocio con la strada n. 243 che scende da Passo Gardena in località “Miramonti”.
Da Corvara, Colfosco, il  collegamento con Passo Sella viene garantito dai mezzi del servizio pubblico locale con partenze ogni 60 minuti.

A piedi: con il segnavia n. 651 fino a Passo Gardena poi in discesa seguendo il segnavia n. 653 fino a Plan de Gralba e da qui verso Passo Sella con il segnavia n. 657: ore 3.45.

Foto/c-Trentino Sviluppo S.p.A. – Silvano Monchi  

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *