Sanità Ultime Notizie

Bolzano. Sanità, emergenza medici l’Asl precetta, provvedimento inaccettabile per l’Anaao

6 Giugno 2017

author:

Bolzano. Sanità, emergenza medici l’Asl precetta, provvedimento inaccettabile per l’Anaao

“Chi accetta le condizioni della precettazione non potrà nemmeno cambiare lavoro”, contesta il sindacato

Tra dimissioni, prepensionamenti, difficoltà legate all’esigenza di avere il patentino di bilinguismo, l’Asl si è vista costretta a ricorrente alla precettazione dei medici precari per far fronte alla situazione di crisi creatasi negli ospedali altoatesini. “Procedura inaccettabile – dichiara l’Anaao, il sinidacato dei medici, anche perché tra i precettati ci sarebbero professionisti di ascia B, cioè medici provi della specializzazione che, secondo la normativa italiana, non potrebbero lavorare negli ospedali.

La situazione si complica per una serie di modalità richieste dalla normativa della precettazione. Nella accettazione i medici devono dichiarare “la propria disponibilità ad essere precettati”. Non solo. Devono dichiarare che la precettazione “è un atto unilaterale che obbliga il firmatario a prestare la propria opera a causa di uno stato di necessità ai sensi dell’articolo 52 dello Statuto di autonomia per prevenire un grave pericolo per la salute delle persone che necessitano assistenza medica”.

Il sindacato dei medici contesta anche le legittimità di un’ulteriore dichiarazione richiesta ai precettati, e cioè che “una risoluzione dell’obbligo di prestare il lavoro è possibile solo per cause di forza maggiore”. Da parte del sindacato viene chiarito che “chi firma l’accettazione rischia di non poter accettare altri lavori, cioè cambiare lavoro perché, pur non essendo dipendente è stato precettato.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *