Politica Ultime Notizie

Bolzano. Raccolta umido, risposta ad articolo Alto Adige

13 Giugno 2017

author:

Bolzano. Raccolta umido, risposta ad articolo Alto Adige

Intervento dell’Assessora comunale all’Ambiente Marialaura Lorenzini.    

A seguire la risposta dell’Assessora comunale all’Ambiente Marialaura Lorenzini ad un articolo del quotidiano Alto Adige sulla raccolta dell’umido e la tariffa rifiuti a Bolzano.

“Con riferimento all’articolo dell’Alto Adige sul tema,  vorrei sottolineare che la raccolta dell’umido ha avuto finora un’ottima qualità! Il rifiuto umido non viene contabilizzato nella tariffa variabile, ma fa invece parte della tariffa base. Questa oltre alla raccolta dell’umido racchiude molti altri servizi come la raccolta della carta, del cartone, degli imballaggi plastici, il vetro e metalli, il rifiuto verde, la gestione dei centri di riciclaggio, la pulizia delle strade, la pulizia del verde e degli argini dei fiumi, dei rifiuti pericolosi ecc. Questi 25 materiali diversi raccolti danno un indicatore di qualità della gestione rifiuti di Bolzano e vengono tutti pagati dai clienti tramite la tariffa base. Anche per chi ha la possibilità di compostare i propri rifiuti organici, e sono pochi a Bolzano, non sarebbe materialmente possibile scontare parte della tariffa base, che comprende tanti altri costi.
La tariffa rifiuti non può essere così perfetta e puntuale da riuscire a rispondere a ciascuna situazione e ciascun utente. (C’è chi ha un figlio all’estero ma tiene la residenza a Bolzano e non produce rifiuti, chi ha avuto un lungo ricovero, chi ospita ogni sera decine di amici e produce più della media, chi è vegetariano e fa molto umido, chi invece mangia sempre fuori e non sa nemmeno dove ha messo il bidone marrone…). Le regole scontano per forza una quota di genericità.
La volontà ora è di aumentarne anche la quantità del rifiuto umido prodotto e sarebbe controproducente gravare questo materiale di una apposita “tassazione” separata dell’organico per venire incontro a davvero pochi clienti. Fra qualche anno poi si potrà anche pensarci.
La premialità è stata introdotta negli RSU e per non trovare ulteriori sacchetti in giro è bene che resti confinata ad essi. Essere virtuosi (a questo punto sarebbe da chiarire bene) lo facciamo per l’ambiente e dunque per noi stessi, non solo per il possibile sconto in tariffa”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *