Politica Ultime Notizie

Roma. Renzi proclamato segretario dalla assemblea del Pd

7 Maggio 2017

author:

Roma. Renzi proclamato segretario dalla assemblea del Pd

Non ha vinto Renzi, né Orlando, né Emiliano ma un PD comunità che crede che la politica è una cosa seria.

Matteo Renzi è stato proclamato segretario del Partito democratico dall’assemblea del Pd, che risulta composta da 1000 persone, 449 donne e 551 uomini. Renzi conta 700 delegati, Andrea Orlando 212, Michele Emiliano 88.

“In cinque mesi – ha detto Renzi nel suo intervento- nel Pd ne sono successe di tutti i colori: abbiamo dato l’impressione di una comunità che sa solo litigare tradendo lo straordinario messaggio che il nostro popolo ci dà e ci ha ridato nelle primarie: non ha vinto Renzi nè Orlando nè Emiliano, ma la comunità che crede che la politica è una cosa seria, un Pd che non litiga, non si scinde, non è luogo dove tutti sparano contro il quartiere generale. Il Pd è una comunità che ha a livello mondiale punti di riferimento come Barack Obama e a livello locale l’impegno di tante persone”.

Renzi ha ribadito che il Pd continuerà a sostenere il governo guidato da Paolo Gentiloni “a cui va la nostra amicizia, stima e riconoscenza per il lavoro che fa”. Sulla legge elettororale “il Pd ci sta con chichessia purché la legge elettorale sia decente“, ha detto Renzi, aggiungendo però che la legge elettorale è un capitolo fondamentale per la tenuta democratica del Paese,  sul quale il Pd non farà però il capro espiatorio”.

Nel suo intervento Andrea Orlando ha rilevato che contrariamente alle aspettative “non c’è stato rinnovamento delle classi dirigenti, e che sono state assunte le peggiori prassi della politica, come il clientelismo ed il nepotismo e l’ idea che il consenso si costruisca con il potere. La rottamazione non ha funzionato”. Così Matteo Orlando ha attaccato dal palco del Pd mentre dalla platea salivano mugugni. “La scissione è stato un errore drammatico ma tra Berlusconi e Bersani continuo a preferire Bersani. Dobbiamo provare a ricostruire il centrosinistra, è doloroso, faticoso ma non tutte le alleanze sono un male di per sé, lo sono state in un certa stagione ma grandi alleanze hanno aiutato a cambiare i paesi”. Così Andrea Orlando nel suo intervento all’assemblea Pd. L’ assemblea Pd ha eletto Matteo Orfini presidente del Pd: tutti favorevoli tranne 16 no e 60 astenuti. Barbara Pollastrini (mozione Orlando) e Domenico De Santis (mozione Emiliano), vicepresidenti. Francesco Bonifazi è stato confermato tesoriere con 11 astenuti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *