Cronaca Ultime Notizie

Merano. Raccolta differenziata a quota 55%

28 Maggio 2017

author:

Merano. Raccolta differenziata a quota 55%

L’assemblea generale dell’Azienda servizi municipalizzati ha approvato l’altro giorno il bilancio 2016 della società. I dati più significativi del documento contabile sono stati illustrati ieri in una conferenza stampa dal presidente di ASM Hans Werner Wickertsheim e dal direttore Claudio Vitalini.

“Rispetto all’utile in crescita di 87.245 euro del 2015, nel 2016 sono stati raggiunti soltanto 26.712 euro. Questo corrisponde allo 0,22% del fatturato di 12.164.630 euro, a conferma che l’obiettivo aziendale non è quello di fare utili, ma di garantire servizi di qualità a prezzi controllati”, ha esordito Wickertsheimer.

“I risultati per servizi sono: servizio gas: 221.968 euro, servizio acquedotto: -220.493 euro, servizi ambientali: 7.238 euro. Dunque si conferma la situazione che vede l’affitto della rete di distribuzione ad Alperia (ex-AEW) compensare le perdite dei servizi principali, nel 2016 in particolare dell’acquedotto”, ha spiegato Vitalini. Queste le attività principali svolte nel 2016 e lo sviluppo previsto per il 2017:

Acquedotto e fognatura – Nel 2016 sono stati chiusi progetti chiusi per 2,3 mio euro. Il consumo di acqua potabile del 2016 pari a 3,69 m³ è rimasto stabile in confronto a quello dell’anno precedente. Il ricavo dalla vendita di acqua  potabile si attesta sui 1,83 milioni di euro, importo che non riesce a coprire ii costi di questo servizio di alta qualità. Per il 2016 sono previsti i seguenti progetti:

  • il risanamento della rete di acqua potabile a Maia Alta (l’esecuzione dei lavori si protrarrà per due anni)
  • il risanamento dell’ultimo tratto dell’adduttrice da Lungavalle al Tiroler Kreuz (Croce di Tirolo)
  • il sottopasso della stazione ferroviaria con la condotta delle acque bianche per creare il collegamento con il già esistente canale civico. In questo modo sarà possibile ridurre i costi per le acque reflue di 120.00  euro; questi lavori sono partiti a maggio di quest’anno.

Servizi Ambientali – È da rilevare che la quantità di rifiuti solidi urbani (RSU) prodotta è aumentata del 2,5% arrivando a 9.036 tonnellate. Insieme ai residui da spazzamento strade si raggiungono 9.802 tonnellate complessive. Il totale dei ricavi dalla vendita di materiale riciclabile ammonta a 480.380 euro che vanno completamente a compensare gli aumenti della tariffa. I ricavi totali da tariffa igiene urbana sono stati di 7,4  milioni di euro La raccolta del bio è aumentata del 4% arrivando a 1.836  tonnellate. La raccolta differenziata ha raggiunto il 55%. Per il 2017 si punta ad estendere i punti press container almeno di due unità.

Illuminazione pubblica – In questo contesto va sottolineato dal primo gennaio 2017 esiste un contratto di servizio tra ASM e Comune di Merano. La gestione diretta dell’ordinaria e straordinaria manutenzione degli impianti si svolgerà dal primo giugno. Sono previsti progetti molto importanti, soprattutto la sostituzione delle vecchie lampadine al mercurio con nuove lampade al LED ad alto risparmio energetico. Per questo progetto il Comune di Merano ha messo a disposizione circa 500.000 euro e per i prossimi 3 anni addirittura 3,7 milioni di euro.   A livello di sviluppo aziendale nell’immediato per ASM si presenta una grande sfida per fare fronte alla perdita della rete gas nel 2020 che vale mezzo milione di euro annui di profitto netto. L’azienda ha intrapreso un percorso condiviso con il Comune che tende a sviluppare nei prossimi anni i servizi offerti e ad operare investimenti mirati.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *