Cultura & Società Ultime Notizie

Merano. Presentato il primo libro per bambini del Touriseum

23 Maggio 2017

author:

Merano. Presentato il primo libro per bambini del Touriseum

Merano è un bel posto anche per l’imperatrice”: con questa aspettativa, la piccola Maria parte da Vienna a bordo di un treno a vapore, in compagnia di sua zia e di un’istitutrice. La bambina soffre di tosse, e la speranza è che possa guarire nel clima mite di Merano. Grazie alla linea ferroviaria del Brennero inaugurata nel 1867, per arrivare in Tirolo il trio non si deve sobbarcare un estenuante viaggio in carrozza, come invece, qualche anno prima, tocca a Teo, figlio del signor Papaleo. Assieme al padre, il ragazzino parte da Innsbruck alla volta di Trento e, tra balzi e scossoni, deve passare il Brennero in un “viaggio lungo e tortuoso”. Bisognerà aspettare gli anni Cinquanta per vedere arrivare in Alto Adige i primi turisti a bordo di un’autovettura. In un piccolo maso di montagna della val Pusteria, Giovanni sta falciando il prato quando al suo cospetto si ferma un’auto rosso fiammante da cui scende una coppia elegante in cerca di una sistemazione per le vacanze. È fin troppo facile immaginare il prosieguo della storia: nel giro di qualche decennio, la modesta dimora si trasforma in un albergo a quattro stelle.

“Che bello andare in vacanza”, il primo libro per bambini ideato dal Touriseum, narra, attraverso immagini e rime, la storia dei viaggi in Tirolo. Il volumetto è stato presentato al Touriseum, a Merano, dalle autrici Waltraud Holzner e Mirella Mercantini che ne hanno letto alcuni brani. “Per i più piccoli il Touriseum ha sempre avuto proposte interessanti come il gioco dell’Alto Adige, l’albergo dei bambini e un percorso museale pieno di sorprese”, ha detto il coordinatore Patrick Gasser. “”Quel che mancava era un libro dedicato ai bambini.”

Da mediatrici di lungo corso del Touriseum, le due autrici (Mirella Mercantini ha trasposto in italiano “Reisen, das ist ein Vergnügen”, il testo originale di Waltraud Holzner) conoscono la storia del turismo come le loro tasche. Sfogliando le pagine, illustrate con tratto delicato e nostalgico da Evi Gasser, i piccoli lettori potranno rendersi conto del come, da remota terra fra i monti, l’Alto Adige si sia potuto trasformare in una delle più amate regioni turistiche, e di quanto sia cambiato il modo di viaggiare: un tempo, infatti, “viaggiare con carrozza e cavalli superando monti e valli” era una sofferenza, e anziché affidarsi alla perizia di un pilota d’aereo su un volo low-cost, si dipendeva dalla bravura del “postiglione che, di stazione in stazione, bada a bagagli, cavalli e persone”.

Il volume (34 pagine), edito da A. Weger (Bressanone), è in vendita al Touriseum e nelle librerie al prezzo di € 13,90.

Ulteriori informazioni: www.touriseum.it

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *