sindacale Ultime Notizie

Bolzano. Scuola dell’infanzia, flashmob del personale delle scuole dell‘infanzia dei tre gruppi linguistici

8 Maggio 2017

author:

Bolzano. Scuola dell’infanzia, flashmob del personale delle scuole dell‘infanzia dei tre gruppi linguistici

Carenza di personale, riduzione dei posti, slittamenti d’orari, molti e complicati i problemi da risolvere.

Il personale delle scuole dell’infanzia dei tre gruppi linguistici sono in agitazione. I problemi si accumulano e non si intravedono schiarite. I sindacati di categoria, AGB/CGIL ASGB, SGB/CISL ÖDV-FP, Gs organizzano una manifestazione con flashmob per il personale pedagogico delle scuole dell’infanzia di tutti e tre i gruppi linguistici in programma mercoledì, 10 maggio, dalle ore 17 alle 18.30 a Bolzano, in piazza Silvius Magnago. L’obiettivo è porre l’attenzione sulle tematiche delle scuole dell’infanzia. Quasi esattamente un anno fa le insegnanti e le collaboratrici pedagogiche si erano riunite nella stessa piazza per rivendicare più personale e un contratto di comparto. Anche se nel frattempo le organizzazioni sindacali hanno firmato un contratto transitorio con una temporanea disciplina dell’orario di lavoro, non è stato raggiunto l’obiettivo di iniziare la trattativa sul contratto di comparto complessivo a partire dall’autunno 2017, nonostante i molti incontri con i responsabili dell’amministrazione. I sindacati chiedono quindi in prima linea l’inizio delle trattative per il contratto di comparto. Le parti sociali si oppongono alla riduzione dei posti nella scuola dell‘infanzia e agli slittamenti dell’orario per coprire il tempo prolungato. Tra le rivendicazioni anche la presenza del doppio organico in ogni sezione e la diminuzione della dimensione dei gruppi. Questi, secondo i sindacati, sono i presupposti minimi per dare la possibilità al personale di garantire anche in futuro “un lavoro qualitativamente elevato per il benessere dei bambini e nel rispetto delle loro esigenze”. Sono invitati a partecipare alla manifestazione con flashmob anche i genitori e tutti gli interessati.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *