Salute Ultime Notizie

Bolzano. Conferenza sulla fibromialgia, insieme contro la discriminazione

12 Maggio 2017

author:

Bolzano. Conferenza sulla fibromialgia, insieme contro la discriminazione

Sono stati molto numerosi i partecipanti alla conferenza organizzata dall’Associazione Reuma Alto Adige presso la clinica Bonvicini di Bolzano. L’incontro ha avuto luogo nell’ambito della giornata mondiale della fibromialgia ed è stata fortemente voluta dal gruppo di autoaiuto interno all’Associazione Reuma Alto Adige. Dopo le parole di saluto dei „padroni di casa”, Paolo ed Alessandro Bonvicini, che hanno messo a disposizione gli spazi a titolo gratuito, il Presidente dell’Associazione Reuma Alto Adige ha dato avvio alla conferenza. Un particolare ringraziamento è stato indirizzato innanzi tutto alla famiglia Bonvicini e ai responsabili del gruppo di autoaiuto di Bolzano e Merano, Antonietta Trova e Pierre Muto. A seguire è stata presentata la relazione del reumatologo dott. Bernd Raffeiner sul tema „Possibilità di trattamento medicale e farmacologico della fibromialgia“, oltre a quella del responsabile dei servizi psichiatrici dell’ospedale di Bolzano, prof. Andreas Conca, e della psichiatra dott.ssa Renate Lechner sul tema „Trattamento psichiatrico e psicoterapeutico della fibromialgia“. Nell’intervallo tra le relazioni è stato possibile, per i presenti, porre quesiti e ricevere risposte. Infine gli specialisti in riabilitazione e fisiatria, dott. Patrizio Sale e dott.ssa Valentina Lazzari, hanno riferito sul tema „Trattamento fisiatrico e fisioterapeutico della fibromialgia“. Il responsabile legale dell’Associazione Reuma Alto Adige, dott. Andreas Varesco, ha poi chiuso i lavori ringraziando sentitamente i responsabili dei gruppi di autoaiuto per la fibromialgia Antonietta Trova e Pierre Muto: „Con i gruppi di autoaiuto avete creato un importante punto di contatto per le persone colpite che devono sopportare grandi sofferenze. Per questo meritate grande riconoscenza. Soprattutto chi è stato colpito di recente dalla patologia ha bisogno, proprio al momento della diagnosi, di non essere lasciato da solo e nei gruppi può trovare sostegno e supporto morale. Deve rimanere un nostro impegno comune quello di sensibilizzare tutti sulla malattia cronica detta fibromialgia. Mobbing sul posto di lavoro, incomprensioni all’interno della famiglia e da parte degli amici, invalidità precoce e ritiro dalla società: ecco ciò che accompagna la fibromialgia. Insieme combatteremo contro tutto ciò e ci impegneremo, come Associazione Reuma Alto Adige, ad organizzare un cammino di assistenza comune e un opportuno trattamento di questa patologia.“

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *