Cultura & Società Ultime Notizie

Giornata delle porte aperte per il nuovo Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento.

30 Marzo 2017

author:

Giornata delle porte aperte per il nuovo Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento.

Il prossimo 7 aprile si terrà la Giornata delle porte aperte del neo istituito Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento della Camera di commercio di Bolzano. Il servizio si rivolge alle piccole imprese, ai liberi professionisti, alle associazioni e ai privati cittadini che hanno avuto per lungo tempo difficoltà nell’assolvere i loro obblighi finanziari e che vogliono intraprendere un nuovo inizio a livello economico. Gli interessati potranno svolgere un primo colloquio gratuito con uno dei gestori della crisi accreditato della Camera di commercio.    

Con la legge n. 3/2012 e il decreto ministeriale n. 202/2014 è stata introdotta in Italia la possibilità di un procedimento di regolazione del debito per piccoli imprenditori così come di un procedimento per l’insolvenza del consumatore rivolto ai privati. A riguardo è stato istituito il nuovo Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento della Camera di commercio che in questi casi offre l’opportunità di definire un processo di esdebitamento.

“Tramite un processo di esdebitamento i debitori e le debitrici hanno la possibilità di porre fine ai debiti accumulati e, liberatisi dagli oneri del passato, di intraprendere un nuovo inizio”, spiega il Segretario generale della Camera di commercio, Alfred Aberer: “Con l’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento la Camera di commercio di Bolzano vuole offrire alle persone e agli imprenditori e imprenditrici che si trovano in una situazione difficile un aiuto imparziale, professionale e veloce.”

L’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento fa parte del reparto Giustizia alternativa della Camera di commercio e si rivolge a piccoli imprenditori, imprenditori agricoli, start-up innovative, liberi professionisti e consumatori, per i quali non trovano applicazione le tradizionali procedure fallimentari previste dalla normativa di riferimento e che si trovano in una persistente situazione di crisi finanziaria.

In collaborazione con un gestore della crisi accreditato, durante il processo di esdebitamento viene sviluppato un piano concreto per la ristrutturazione del debito o per l’esdebitazione che tenga conto delle pretese dei creditori e delle creditrici. Lo scopo è soddisfare il creditore e concedere al debitore una seconda possibilità per un nuovo inizio.

L’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento della Camera di commercio ha cinque gestori della crisi accreditati, che saranno a disposizione per un colloquio gratuito il 7 aprile dalle ore 10, in occasione della Giornata delle porte aperte. Gli appuntamenti possono essere fissati anticipatamente su richiesta.

Foto/c-shutterstock    

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *