Cultura e società Ultime Notizie

Economia. Speciale Startup, in rosa.

23 Marzo 2017

author:

Economia. Speciale Startup, in rosa.

Care Srl, azienda fondata da due donne under 40, una sfida ardua in un mercato del lavoro sempre più complessa. Di cosa s’occupa care? Di risorse umane, mettendo a disposizione la propria professionalità. Molteplici i corsi proposti alle aziende regionali.

CONDIVIDERE-ARRICCHIRE-RAFFORZARE-L’ENERGIA: questa è la scommessa di CARE S.r.l., una startup giovane e tutta femminile nata a Storo che, dopo aver sperimentato il modello proposto, mette a disposizione un approccio innovativo ed unico per realizzare il cambiamento nelle imprese o nelle organizzazioni. Un giusto mix tra teoria e pratica che mette al centro le persone partendo in primis dalla crescita di imprenditori e manager.

L’idea nasce da due donne, spinte da spirito imprenditoriale, Antonella Ferremi (classe 1982) e Clara Martelli (classe 1980). L’obiettivo? Affiancare imprenditori e professionisti per supportarli nella ricerca del successo delle loro aziende ed organizzazioni. Condividere, Arricchire, Rafforzare l’Energia: ecco la formula del successo espressa dall’acronimo CARE, che in inglese significa prendersi cura. Un gioco di parole che rispecchia fedelmente l’essenza di CARE. Al centro del lavoro? La potenzialità delle persone al servizio d’impresa, una concezione moderna è assai utile per essere “competitivi” ed all’altezza delle sfide di un mercato sempre più complesso.

In quasi 12 mesi di attività le 2 donne imprenditrici under 40 che chiudono il primo esercizio in utile, con 60 clienti all’attivo tra progetti nelle aziende e imprenditori che hanno preso parte ai corsi di formazione della CARE Academy. A pochi giorni dall’avvio della seconda edizione di InBusiness, il racconto di uno dei partecipanti della prima edizione del percorso formativo per imprenditori organizzato in collaborazione con la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella.

Si è conclusa l’1 febbraio la prima edizione del percorso formativo InBusiness. Il feedback positivo dei 26 partecipanti ha convinto la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella a promuovere subito una seconda edizione, avviata il 04 marzo in Valle Sabbia, nella provincia di Brescia, anche questa volta con 26 realtà imprenditoriali provenienti da diversi settori di mercato.

InBusiness è un percorso di formazione per imprenditori e manager che permette ad imprenditori e manager di addentrarsi nei contenuti tipici di un Business Plan toccando i temi della valutazione economica, organizzativa e finanziaria della propria impresa passando attraverso la pianificazione strategica del business. Abbiamo intervistato uno dei partecipanti al percorso, Paolo Facchetti, responsabile tecnico della MCS Facchetti di Mura, azienda della Valle Sabbia in provincia di Brescia, specializzata nella progettazione e costruzione di stampi per pressofusione di leghe e iniezione materie plastiche di elevata complessità.

Per quale motivo ha scelto di partecipare a questo percorso formativo?

Ho deciso di iscrivermi a questo percorso incuriosito dalla presentazione dei 7 moduli formativi, apparentemente poco legati tra loro ma di estremo interesse per la mia crescita professionale.

Quali sono stati i contenuti, le tematiche a suo avviso più interessanti ed utili a livello personale e professionale?

Sicuramente i moduli che mi hanno arricchito maggiormente sono quelli inerenti alla conoscenza di sé e degli altri e ai propri punti di forza e aree di miglioramento. Questi concetti aiutano a comprendere e capire come rapportarsi e comunicare al meglio con le persone che ci circondano, dai familiari, collaboratori, clienti etc…. Ogni persona ha caratteristiche diverse dalle nostre, aspetti che vanno compresi ed approcciati in modo diverso da quanto daremmo per “scontato” guardando alle cose solo in relazione al nostro personale carattere.

Quali sono stati i punti di forza e le particolarità che ha rilevato in questo percorso?

Pur frequentando regolarmente corsi di formazione professionale sono rimasto colpito dal diverso approccio che i docenti di CARE Academy (Juergen Korff, Antonella Ferremi e Clara Martelli della CARE srl) hanno avuto durante il percorso di formazione e dal relativo metodo di insegnamento, dalla capacità di creare gruppo tra i partecipanti e di connettere costantemente i diversi moduli formativi indicando sempre quale fosse la direzione del percorso, anche in funzione delle nostre aspettative ed esigenze.

A chi consiglierebbe un percorso di questo tipo?

Ritengo di poter consigliare questo percorso a qualsiasi tipo di azienda ed attività commerciale, coinvolgendo l’imprenditore stesso fino ad arrivare ai collaboratori direttamente collegati in quanto essi devono conoscersi, comprendersi e comunicare tra di loro e con gli altri; a coloro che vogliono aver chiaro il modello di business nel quale navigano e che vogliono acquisire competenze per poter valutare e presentare la propria realtà imprenditoriale, obiettivi ed etica aziendale agli istituti di credito, finanziatori e clienti.

Grande soddisfazione per Clara Martelli e Antonella Ferremi, le due titolari di CARE srl alle quali abbiamo chiesto quali sono i progetti per il 2017. Ci rispondono: “2017? Ad oggi il primo semestre è già fitto di attività presso clienti interessati, da progetti di cambio generazionale e nella gestione delle risorse umane, oltre ai percorsi formativi della CARE Academy. Abbiamo però un progetto che speriamo di concretizzare nel 2018. Dare una sede alla nostra Academy per creare un luogo e uno spazio che sia punto di riferimento per le imprese che vogliono fare sistema & crescere, confrontandosi per affrontare in modo efficace il mercato.”

Marco P.

come giornalista cura lo speciale “Economia, territorio e lavoro” per Buongiorno Sudtirol

Giornalista pubblicista, originario di Bolzano si occupa di economia, esteri, politica locale e nazionale
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *