Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Dalle carceri di Bolzano all’aeroporto romano di Fiumicino per essere espulso dall’Italia.

20 Marzo 2017

author:

Bolzano. Dalle carceri di Bolzano all’aeroporto romano di Fiumicino per essere espulso dall’Italia.

Due arresti, sempre ieri , per resistenza, violenza, minacce, detenzione di arma impropria

Gli agenti  della Squadra Volante di Bolzano hanno arrestato ieri – 19 marzo – per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale BARIJ BAKIR, 29enne e SAIDI FAHMI, 19enne, entrambi tunisini senza fissa dimora con precedenti di polizia. I due, entrati in un bar di via Perathoner a Bolzano , hanno iniziato ad insultare e minacciare le persone presenti, spaccando diversi oggetti ed arredi del bar e colpendo il titolare dell’esercizio commerciale, che a quel punto allertava il 113. Giunti sul posto, gli operatori della Volante hanno subito cercato di riportare la calma, bloccando i due uomini che tentavano di guadagnarsi la fuga colpendo con calci e pugni i poliziotti. Il BARIJ, a seguito di perquisizione personale, è risultato inoltre in possesso di un coltello a serramanico, che veniva sequestrato. Accompagnati in Questura per formalizzare l’arresto, i tunisini sono stati successivamente tradotti presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella giornata di venerdì S.M.A, 29enne di origini tunisine, è stato accompagnato da personale dell’Ufficio Immigrazione presso l’aeroporto di Roma Fiumicino al fine di essere espulso dal territorio dello Stato Italiano, in esecuzione di un decreto emesso dal Magistrato di sorveglianza di Bolzano. Lo straniero aveva precedenti penali e relative condanne per reati connessi allo spaccio di stupefacenti e per falsa attestazione di identità a pubblico ufficiale. Il tunisino era detenuto presso la locale Casa Circondariale a seguito dell’arresto avvenuto nel corso dell’attività di controllo del territorio.

Scortato fino all’aeroporto, è stato poi rimpatriato con volo diretto per Tunisi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *