Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Condannato l’istruttore per presunti rapporti sessuali con l’allieva minorenne.

7 Marzo 2017

author:

Bolzano. Condannato l’istruttore per presunti rapporti sessuali con l’allieva minorenne.

Non riconosciute le attenuanti, i legali del fantino: “Faremo appello”

Tre anni e otto mesi per atti sessuali con l’allieva quindicenne. Karl Wechselberger, l’istruttore di equitazione, che ieri non era in aula, ha goduto della riduzione di un terzo prevista per il rito abbreviato. Come pena accessoria la sentenza prevede l’interdizione del cavallerizzo di cinque anni dai pubblici uffici, il divieto di avvicinamento alla ragazza per una distanza di almeno 500 metri, una provvisionale di 15 mila Euro e il pagamento di 7 mila Euro per spese legali. Per quanto riguarda invece la risarcitoria per il danno morale che la famiglia – rappresentata dall’avvocato Emanuele Fragasso del foro di Padova – aveva quantificato in 100 mila Euro, il gup ha devoluto la questione al giudice civile. I legali di Wechselberger Flavio Moccia e Paola La Pira hanno annunciato ricorso in appello confidando di poter ottenere la condizionale.

Come si ricorderà il rapporto del quarantenne fantino e la giovane allieva risale al 2014, relazione che era durata circa otto mesi. Che gli atti sessuali vi siano stati è fatto pacifico, non contestato nemmeno dalla difesa, la quale ha sostenuto che la relazione sentimentale si era svolta senza alcun tipo di coercizione nei confronti della minorenne. La strategia degli avvocati Moccia e La Pira puntava, sulla scorta di alcune sentenze di altri tribunali, di ottenere il riconoscimento delle attenuanti “del fatto lieve”. Ma il giudice Schönsberg è stato di altro avviso. La sentenza ha confermato invece il capo di imputazione originario negando all’imputato il riconoscimento delle attenuanti generiche. Ha avuto senz’altro il suo peso nella decisione del giudice la perizia del dottor Michele Piccolin circa i danni psicologici subiti dalla ragazza. La relazione tra l’istruttore e l’ex allieva sarebbe stata fonte di grave stress psichico, con alterazioni del sonno, perdita dell’appetito e ripercussioni sullo sviluppo psicologico della adolescente.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *