Sport Ultime Notizie

Un altro K.O. per il Bolzano, alla Stadthalle il KAC la spunta per 6 a 3.

4 Febbraio 2017

author:

Un altro K.O. per il Bolzano, alla Stadthalle il KAC la spunta per 6 a 3.

Un’altra sconfitta per l’HCB Alto Adige Alperia. I biancorossi, dopo il 6 a 3 incassato giovedì al Palaonda dal KAC, cadono anche alla Stadthalle di Klagenfurt con lo stesso risultato. Inutile il tentativo di rimonta nel terzo drittel, con il punteggio portato dal 4 a 1 al 4 a 3 grazie alle reti di Gellert e Gander. Nel finale i padroni di casa chiudono i giochi con Hurtubise prima e con l’empty-net-goal di Koch poi.   

La EBEL si ferma adesso per 10 giorni per la pausa internazionale. I Foxes torneranno sul ghiaccio martedì 14 febbraio alle ore 19:15 in casa dell’Innsbruck. In Tirolo tornerà sul ghiaccio anche Nick Palmieri, che ha recuperato dall’infortunio subito il 13 gennaio a Linz e sarà nuovamente a disposizione della squadra.

La cronaca del match. Il Bolzano si presenta a Klagenfurt con un roster in sofferenza, senza gli infortunati Palmieri e Oleksuk e lo squalificato Bernard. Gellert costretto quindi a giocare come centro. La doccia gelata per il Bolzano arriva dopo appena 12 secondi. Ganahl entra nel terzo offensivo, scarica una conclusione che Melichercik non trattiene e firma il vantaggio. Foxes che rischiano grosso in un altro paio di occasioni, poi lavorano bene neutralizzando due powerplay del KAC. Al decimo minuti i biancorossi aumentano i giri del motore e centrano il pareggio: conclusione dalla distanza di Seymour, gran traffico davanti alla porta austriaca e tocco vincente di Vallerand. Il Klagenfurt risponde però proprio mentre i Foxes sono in superiorità numerica: dormita difensiva, Manuel Ganahl si presenta davanti a Melichercik e mette a segno il nuovo vantaggio e la doppietta personale. Nel finale Bolzano pericoloso in doppia superiorità numerica, ma alla prima sirena sono gli austriaci ad essere in vantaggio per 2 a 1.

Nel periodo centrale il Bolzano non sfrutta la restante parte della doppia superiorità numerica e poi si fa sopraffare dal gioco del Klagenfurt. Gli austriaci non spingono troppo sull’acceleratore, ma riescono a inibire il gioco dei Foxes: il dato sui tiri è chiaro, 14 a 4 per i carinziani nei secondi 20 minuti. E i padroni di casa allungano anche sul 3 a 1 al 29:44: Geier arriva a rimorchio e da due passi fulmina Melichercik con un fendente imparabile. Bolzano sotto di due reti alla seconda sirena.

Il terzo drittel si apre nel peggiore dei modi, perché in powerplay al 41:31 Bischofberger deposita in rete l’assist di Hurtubise, portando il risultato sul 4 a 1. La partita sembra in ghiaccio, ma il Bolzano ha un moto di orgoglio e cerca la rimonta: prima Gellert devia in rete la conclusione dalla lunga distanza di Seymour, poi, a poco meno di sei minuti dal termine, è Gander a trovare uno slapshot che lascia di sasso Duba. Una penalità fischiata a Frigo rovina però le mire di rimonta biancorosse: in powerplay Hurtubise si inventa una serpentina e insacca il 5 a 3, prima del definitivo 6 a 3 siglato a porta vuota da Koch.

Luca Tommasini   

Foto/© Vanna Antonello  

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com