Italia Ultime Notizie

Trento. A22, nuovi servizi contro l’inquinamento acustico e atmosferico.

24 Febbraio 2017

author:

Trento. A22, nuovi servizi contro l’inquinamento acustico e atmosferico.

Dodici milioni la spesa prevista per lavori.

Importanti decisioni stamani del Consiglio di Amministrazione di Autostrada del Brennero, due delle quali riguardano il tratto presente in provincia di Bolzano, la terza gli abitati di Carpi e Campogalliano, in provincia di Modena.

Nel comune di Vadena A22 costruirà una barriera di protezione da esondazione, un tratto dove l’autostrada costeggia il fiume Adige. Il progetto è stato approvato, stamani, dal Comitato Esecutivo dell’A22 per un importo di 2 milioni e mezzo di euro. Il tratto in questione, situato nelle vicinanze del ponte Piccolongo, è stato indicato come “a rischio” in uno studio commissionato dalla Provincia Autonoma di Bolzano e approfondito dalla stessa Società. L’intervento in programma metterà l’area indicata in totale sicurezza.

Al Brennero, in località Lupo è stato inoltre approvato il progetto di risanamento di un edificio La struttura si trova in un’area strategica, situata tra il parcheggio per mezzi pesanti del valico del Brennero e uno più a sud, della stessa A22. La  spesa prevista è di un milione di euro. L’obiettivo della Società è quello di riqualificare l’intera area, migliorando la qualità dei servizi offerti agli autotrasportatori. L’edifico sarà ristrutturato e attrezzato con servizi igienici, docce e spogliatoi. A piano terra, attraverso un ampliamento degli spazi, sarà inoltre realizzata una sala di ritrovo a disposizione dei conducenti dei mezzi in sosta.

Il terzo progetto prevede la realizzazione di due barriere antirumore in carreggiata nord a Carpi, in via Pioppelle, lunga 692 metri, e a Campogalliano, in via Levata, lunga 826 metri, e una in carreggiata sud, a Carpi, in via di Mezzo Bertacchini, lunga 1.140 metri. Otto milioni e mezzo la spesa prevista. Tutte e tre le barriere saranno alte 5,30 metri e realizzate in materiale misto, legno e policarbonato trasparente per alleggerire la struttura e creare una “finestra aperta” sul paesaggio. Oltre ad abbattere l’inquinamento acustico, le barriere avranno ricadute positive in termini di inquinamento atmosferico: con le barriere, le emissioni dei veicoli andranno verso l’alto riducendo le concentrazioni di inquinanti al suolo.

in foto, località Lupo, presso il Brennero

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *