Esteri Ultime Notizie

Seul. Il regime uccide il fratellastro del leader supremo nord-coreano King Jong-un.

20 Febbraio 2017

author:

Seul. Il regime uccide il fratellastro del leader supremo nord-coreano King Jong-un.

Sarebbe stato avvelenato col gas nervino all’aeroporto di Kuala Lampur, in Malesia.

L’omicidio di Kim Jong-nam, fratellastro del leader supremo nordcoreano Kim Jong-un sarebbe opera di Pyonggyang. L’accusa viene lanciata dalla Corea del Sud per bocca del portavoce del ministero per l’Unificazione di Seul. “Siamo convinti che il regime nordcoreano sia responsabile dell’assassino giacché cinque sospetti sono nordcoreani” ha detto il portavoce sulla base degli ultimi sviluppi delle indagini. Già da diversi giorni secondo gli investigatori sarebbe evidente il coinvolgimento del regime comunista nella morte di Kim Jong-nam che da tempo viveva in esilio all’estero in aperto contrasto con il fratello Kim Jong-un. Kim Jong-nam è stato ucciso lunedì mattina all’aeroporto internazionale di Kuala Lampur , in Malesia, mentre stava aspettando di imbarcarsi per Macao, dove da anni viveva sotto la protezione della Cina. Gli inquirenti ritengono che sia stato avvelenato con il gas nervino ,«l’agente Vx», più volte usato dai sicari di Pyongyang. Secondo la ricostruzione degli investigatori malesi Kim avrebbe chiesto aiuto all’ufficio del servizio clienti dell’aeroporto a cui avrebbe detto che due sconosciutegli avevano spruzzato del liquido. È stato subito attaccato da vertigini ed è morto durante il trasporto all’ospedale. Quattro sono gli arresti finora effettuati dalla polizia malese.

In foto: l’aeroporto di Kuala Lampur in Malesia        

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *