Cronaca

Bolzano. Truffe telefoniche sempre più frequenti, avverte la Questura.

24 Febbraio 2017

author:

Bolzano. Truffe telefoniche sempre più frequenti, avverte la Questura.

Vengono richiesti quattrini per salvare un familiare da una situazione imbarazzante.

Da tempo la Questura di Bolzano sorveglia il fenomeno delle truffe telefoniche. Le principali vittime sono le persone anziane, perché considerate più “vulnerabili”. Gli autori delle truffe cercano di carpire la fiducia della persona contattata al telefono, dimostrando di conoscere particolari della sua vita personale.In particolare il truffatore, spacciandosi di essere avvocato, paventa possibili conseguenze sfavorevoli per un familiare o per altra persona vicina alla vittima, se quest’ultima non si adopera immediatamente per reperire una certa somma di denaro, che spesso si aggira intorno ai 4000-5000 euro.La persona truffata, preoccupata per le sorti della persona cara, che di solito, a detta del truffatore, è stata coinvolta in un incidente stradale oppure si trova in carcere, è indotta a recarsi al più presto presso una banca per ritirare il denaro. Il finto avvocato organizza infine un appuntamento con un proprio incaricato per ritirare quanto richiesto. A quel punto, la truffa è ormai completa e gli autori fanno sparire le proprie tracce. La Questura invita la cittadinanza a diffidare di questo tipo di richieste e a non consegnare assolutamente denaro contante nelle mani di persone sconosciute. Nel caso in cui si ricevesse una telefonata dal contenuto “sospetto”, raccomanda di contattare immediatamente il 113 e  di presentare denuncia presso la Questura che provvederà a contattare i direttori delle filiali bancarie affinché segnalino eventuali situazioni sospette.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *