Politica Salute

Bolzano. Schiarita tra medici e Provincia, verso l’accordo.

5 Febbraio 2017

author:

Bolzano. Schiarita tra medici e Provincia, verso l’accordo.

Ieri al tavolo dei trattative rappresentanti sindacali dei medici, Arno Kompatscher e Martha Stocker.

Obiettivo di fondo: spostare l’assistenza sul territorio e sgravare gli ospedali dal carico dei malati. A questa conclusione dopo una giornata di lavori sono giunte le parti, rappresentanti sindacali di categoria dei medici e Provincia  riunitisi ieri – 4 febbraio – presso la ripartizione Sanità. L’accordo raggiunto fra Provincia – presenti il presidente Arno Komptscher e l’assessora alla sanità Martha Stocker e i rappresentati sindacali di categoria guidati da Luigi Rubino (Fimmg), Susanna Hofmann (Snami), Gianni Pontarelli (Smi), e Eugen Sleiter (Cisl-Sgb) prevede la deroga temporanea alle visite programmate a domicilio da parte dei medici di medicina generale, aumento temporaneo del tetto di pazienti del singolo medico con il pagamento dei pazienti in sovrannumero, incentivi per 6.000 Euro pro capite da parte della Provincia ai titolari di strutture ambulatoriali in affitto o in proprietà, investimenti provinciali fra i 7,5 e i 9 milioni di Euro nella medicina di base. Entro un mese seguirà un contratto integrativo che tradurrà in termini giuridici l’accordo di massima raggiunto con soddisfazione da ambo le parti.

È stato così scongiurato lo sciopero minacciato dalle organizzazioni dei medici che avrebbe paralizzato la sanità provinciale con gravissime conseguenze per la popolazione. “È stato raggiunto un accordo di massima – ha rilevato Kompatscher – sulla necessità di investire in questo settore della sanità e in quali forme, allo scopo di migliorare le condizioni quadro, premessa questa per assicurare gli stessi livelli di assistenza sul territorio da parte dei medici di medicina generale. Dalla riunione odierna sono emerse alcune proposte di soluzione– ha chiarito Kompatscher – sostenibili anche sotto il profilo giuridico delle principale problematiche sul tappeto , tra queste il numero dei pazienti, le misure a favore dei giovani medici e le prestazioni da assicurare sul tutto il territorio.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *