Politica Ultime Notizie

Bolzano. Edilizia sociale, tempi eterni per la manutenzione.

24 Febbraio 2017

author:

Bolzano. Edilizia sociale, tempi eterni per la manutenzione.

Della Ratta: prima di costruire nuove case Ipes, si riparino quelle esistenti.

Attualmente l’IPES, l’Istituto provinciale per l’Edilizia sociale dispone di circa 13 mila alloggi in provincia, dei quali oltre 6 mila nella sola città di Bolzano. Considerato l’ingente numero degli alloggi in argomento, è fisiologico vi sia un rallentamento nel disporre gli interventi di manutenzione che si rendono via via necessari. Nello stesso tempo però sarebbe doveroso che l’organizzazione provvedesse  in un tempo ragionevole ad eseguire gli interventi manutentivi e le riparazioni di cui necessitano gli stabili. Il consigliere comunale Claudio Della Ratta lamenta che “purtroppo vediamo che in generale non è così, e che ogni intervento necessita di lunghi tempi di attesa. Per non parlare del risanamento degli alloggi che diventano sfitti, i quali rimangono chiusi talvolta per anni, nonostante le lunghe liste d’attesa. In sintesi, che sia un intervento per cambio inquilino, un cancello di un garage guasto o un ascensore da riparare, possiamo affermare che i tempi non sono quelli attesi, anzi. Non si possono lasciare i garage aperti per anni o le persone bloccate in casa per giorni o mesi, con tutte le negative conseguenze del caso. Vi sono appartamenti chiusi da oltre un anno in attesa risanamento, vi sono cancelli di garage condominiali rotti da anni, vi sono ascensori il cui tempo di riparazione è durato anche mesi, non si può proseguire così. Si rallentino o si stoppino per un periodo le nuove costruzioni e ci si dedichi prevalentemente alla manutenzione. Ricordo l’assessore dichiararsi soddisfatto perché a bilancio vi sono importi certi, che permettono una programmazione di lungo periodo, per le nuove costruzioni e per le manutenzioni. Che si faccia una variazione di bilancio e si orientino maggiori risorse alla manutenzione, perché quella oggi è principalmente carente.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *