Cultura e società Ultime Notizie

Mercatini di Natale Merano 2016/17: un’interessante retrospettiva

5 Gennaio 2017

author:

Mercatini di Natale Merano 2016/17: un’interessante retrospettiva

Con l’Epifania e il concerto della marching band Bandita (venerdì 6 gennaio ore 13.30-16.00, dettagli in calce al comunicato) cala il sipario sui Mercatini di Natale Merano 2016/17 la cui organizzazione è stata curata per la quinta edizione consecutiva dall’Azienda di Soggiorno.

Le cifre si attestano sui volumi dell’anno passato: vengono stimati circa 500 mila visitatori per un indotto di 50 milioni di euro. La manifestazione conferma per tanto il suo ruolo di volano turistico dell’inverno e di fattore economico di rilievo per il territorio. Inoltre i Mercatini si sono rivelati ancora una volta palcoscenico per varie realtà del tessuto locale, associazioni e gruppi musicali su tutti.

A beneficiare dell’affluenza le attività commerciali ma anche alberghi e strutture ricettive che hanno potuto mettere a bilancio tassi di occupazione significativi. In particolare l’hotellerie ha fatto segnare il tutto esaurito o quasi nel ponte dell’Immacolata e in occasione di San Silvestro.

Notevole, e in crescita, il numero di presenze ai Mercatini anche nel loro ultimo scorcio, quello fra Capodanno e l’Epifania.

San Silvestro

La notte del passaggio dell’anno s’è rivelata un altro tassello di successo nell’ambito della manifestazione. Dopo una giornata di festa cominciata già nella tarda mattinata con tanta musica dal vivo e animazione per bambini a trascinare la gente in centro, l’attesa della mezzanotte e le due ore successive sono state salutate da migliaia di persone che hanno goduto di quattro palcoscenici musicali e dello spettacolo del lancio di diecimila palloncini. Una formula di festeggiamenti nuova e alternativa che ha calamitato l’attenzione dei media anche extra regione.

Bus turistici e camper

Ribadite, nel confronto con gli anni recenti, anche le cifre di autobus e caravan. Il camping Merano ha fatto registrare numeri ai limiti della capienza in una decina di occasioni: i due sabati a cavallo di novembre e dicembre, durante il ponte dell’Immacolata e fra Natale e San Silvestro. Dal 24 novembre al 2 gennaio (ultimo aggiornamento) oltre 2.600 camper hanno stazionato nella struttura di via Piave. Secondo le stime fornite dalla polizia municipale, nei sei weekend di Mercatini (ai quali sono da aggregarsi i giorni infrasettimanali dell’Immacolata) nelle aree pubbliche si sono contati circa 1.300 camper mentre i bus turistici sono stati un migliaio.

Programma di contorno

Ricco e vario il programma di contorno che ha accompagnato gli orari di apertura dei Mercatini, vetrina per vari gruppi e associazioni locali con qualche “incursione” da fuori zona.

Più di trenta le esibizioni in varie location di band, cori e scuole di danza, alle quali si aggiunge il fitto calendario di iniziative di intrattenimento di piazza Terme.

I laboratori natalizi, dedicati per lo più ai bambini, sono stati 74 con affluenze significative soprattutto nei fine settimana. Ottimo riscontro anche dalle visite guidate con le lanterne: otto con una quarantina di partecipanti di media in lingua italiana, due per un totale di trenta persone in tedesco. Altre ne sono in programma questo fine settimana. Si sommano alle visite tradizionali, con 120 partecipanti in sette turni.

Novità che ha attirato particolare attenzione è stato il calendario d’Avvento che ha raccontato una fiaba di Natale dal 1° al 24 dicembre sulla facciata di Palais Mamming in piazza Duomo, grazie all’allestimento curato da Thun e all’apertura quotidiana di una finestra.

Con la Fondazione Contessa Lene Thun è stata invece promossa un’azione di solidarietà che si è concretizzata nella decorazione del grande abete in piazza Terme (“Albero dei Desideri”) con gli ornamenti realizzati nei corsi di ceramico-terapia per bambini ricoverati all’ospedale di Merano. Ai laboratori di terapia ricreativa attraverso la modellazione ceramica gestiti in diversi nosocomi italiani dalla Onlus Lene Thun è stata inoltre dedicata una raccolta fondi (“Fili d’amore”).

Con “Vivi Merano” è stata riproposta, al Puccini e al Kursaal, un’organica suite di appuntamenti che ha compreso musica dal vivo (ouverture con Annalisa Minetti & Pop Symphony Orchestra e chiusura con il Kreativ Ensemble), operetta, spettacoli per famiglie (Masha & Orso Live Show).

Facebook

Cresce ancora il numero di fans della pagina Facebook ufficiale dei Mercatini di Natale meranesi (www.facebook.com/mercatinimerano), superando quota 27 mila i fans con un incremento di quasi tremila unità rispetto all’anno passato. In totale, dal 24 novembre scorso (giornata inaugurale di questa edizione), quasi 390 mila persone ne hanno visualizzato un post.

Concerto di chiusura

I Mercatini saluteranno con una vivace esibizione musicale. Venerdì 6 gennaio sulla Passeggiata Lungo Passirio il gruppo itinerante Bandita diffonderà le sue note fra le casette dalle 13.30 alle 16.00 (i Mercatini chiuderanno alle 18.00). Una marching band dai tratti unici che offre un repertorio a 360 gradi della musica di strada. Quindi jazz, dixieland, funky, marcette popolari e, spiazzante fiore all’occhiello, un pezzo cantato a cappella: il tutto in chiave teatrale grazie a studiate coreografie. Uno spettacolo nuovo, giovane, fresco.

Foto/Alex Filz

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *