Sport Ultime Notizie

Floriana Bertone: “Stringere i denti e lottare, per tenere testa domenica anche a Busto Arsizio”

19 Gennaio 2017

author:

Floriana Bertone: “Stringere i denti e lottare, per tenere testa domenica anche a Busto Arsizio”

Prosegue il lavoro in casa Südtirol Bolzano in vista del match, in programma alle ore 18 di domenica, a Busto Arsizio contro la Unet Yamamay. Una partita che segue quella contro Novara di domenica scorsa e che anticipa, invece, quella a Casalmaggiore di lunedì 30 gennaio: un trittico di sfide ad altissimo coefficiente di difficoltà per le arancioblù di coach Francois Salvagni. “Sappiamo che ci aspetta una prima parte di girone di ritorno davvero impegnativo, visto che dopo queste tre gare affronteremo nuovamente Conegliano – commenta la centrale del Südtirol Bolzano, Floriana Bertone – sappiamo che questo è il momento nel quale dobbiamo stringere i denti, perché se riusciremo a far bene in questo mese allora potremo arrivare a costruire una stagione ancora più positiva rispetto a quello che pensavamo inizialmente. Sicuramente nella seconda parte del girone di ritorno avremo più sfide alla nostra portata, ma adesso dobbiamo concentrarci esclusivamente ad una gara alla volta, perché già domenica sarà durissima”. Nella giornata di domenica, infatti, le arancioblù saranno di scena in casa di un sestetto di livello assoluto come la Yamamay Busto Arsizio. “Si tratta sicuramente di una squadra di alto livello – continua Bertone – che finora però non sempre ha saputo essere molto costante, anche loro hanno avuto degli alti e passi. Molto dipenderà da noi, sappiamo che dobbiamo spingere al massimo e giocare al meglio, cercando di sfruttare le occasioni che si presenteranno e cercando di essere più aggressivi rispetto a quanto fatto contro Novara. In quell’occasione siamo state troppo “pacate”, domenica dovremo avere tutte un po’ più di sprint”. Ormai tornata completamente a disposizione dal punto di vista fisico, Floriana Bertone rappresenta una preziosa freccia in più nella faretra di coach Francois Salvagni nel reparto centrali. “Complessivamente parlando non ci manca tanto – conclude la 24enne centrale cuneese – ci mancano ancora due o tre cose da sistemare per riuscire a tenere testa fino alla fine a tutte le prime della classe. Siamo consce del nostro potenziale ma, soprattutto, sappiamo che dobbiamo giocare sempre da squadra”.

Foto/© Riccardo Giuliani   

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *