Esteri Politica Ultime Notizie

Esteri. Donald Trump attacca la General Motors, Ford niente fabbrica in Messico

4 Gennaio 2017

author:

Esteri. Donald Trump attacca la General Motors, Ford niente fabbrica in Messico

Il neopresidente: tasse e dazi se non produce in USA.

Ford annulla la costruzione di una nuova fabbrica da 1,6 miliardi di dollari in Messico e destina 700 milioni di dollari per espandere lo stabilimento di Flat Rock, in Michigan. Lo comunica il colosso Usa dell’auto, spiegando che il piano di investimento di 1,6 miliardi di dollari previsto per lo stabilimento di San Luis Potosi, in Messico, è stato cancellato. L’annuncio arriva poche ore dopo l’attacco via twitter di Donald Trump a General Motors per la sua decisione di produrre un modello di auto in Messico anziché in Usa.

General Motors, Corea del Nord, Cina, Obamacare, e gli stessi repubblicani che hanno la maggioranza alla Camera sono gli ultimi obiettivi degli attacchi lanciati ieri via twitter da Trump, che sta già smuovendo l’industria manifatturiera americana.

Ieri mattina il presidente eletto ha annunciato la nomina del protezionista Robert Lighthizer come Trade Representative, e poi preso di mira la GM con un tweet: «Sta mandando le Chevy Cruze costruite in Messico ai concessionari americani, senza tasse. Fatele negli Usa o pagherete grossi dazi!». E’ curioso che proprio la ceo della General Motors, Mary Barra, sia stata inserita da Trump nel gruppo dei suoi consiglieri economici. Già nelle settimane scorse il presidente eletto aveva minacciato di imporre una tassa del 35% alle aziende americane che realizzano i loro prodotti sotto costo in Messico, per poi rivenderli negli Stati Uniti. Lo scopo di questa campagna è spingere le multinazionali a riportare il lavoro in America.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *